Udinese-Juventus, rottura del crociato: tegola pesante

Juventus-Udinese, gara di andata
Juventus-Udinese, gara di andata (Getty Images)

Allarme alla vigilia di Udinese-Juventus: si tema la rottura del crociato che implicherebbe uno stop molto lungo

Non ci sarà in Udinese-Juventus e questo era già noto. Jayden Braaf, gioiello che il club friulano ha preso in prestito dal Manchester City, si è infortunato in allenamento e salterà la sfida contro la squadra di Pirlo. Un problema al ginocchio del quale al momento non si conoscono i dettagli. Le voci che arrivano dal Friuli però destano allarme: rottura del legamento crociato. Non una semplice distorsione, come si pensava in un primo momento, ma un infortunio più serio, come si legge su ‘Goal.com’. Non c’è ancora alcuna ufficialità sull’entità del problema accusato dal 18enne olandese che ha già realizzato il suo primo gol in Serie A. Di certo un problema in più per Gotti che affronterà la Juventus in piena emergenza attacco.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Braaf esulta
Braaf (Getty Images)

Udinese-Juventus, infortunio grave per Braaf

Dovesse essere confermata la rottura del crociato per Braaf si tratterebbe del quarto infortunio di questo tipo accorso quest’anno a calciatori dell’Udinese. Prima dell’olandese erano stati costretti a fermarsi Jajalo, Pussetto e Nestorovski in una serie di ko a cui Gotti non sa dare spiegazione.

LEGGI ANCHE >>> Mourinho come Conte: dice sì alla Juventus

L’allenatore dei friulani si troverà così a fare i conti con scelte obbligate in avanti: a sua disposizione ci sono soltanto Okaka e Forestieri per il reparto avanzato. Un problema non di poco conto per una squadra che cerca i punti per la matematica salvezza. La distanza dalla terzultima è di otto lunghezze, un margine decisamente rassicurante ma occorre l’ultimo piccolo sforzo per poter festeggiare aritmeticamente la permanenza nel massimo campionato.