La “spy-story” Mourinho è nata con una riunione segreta a Londra

ivan zazzaroni
Ivan Zazzaroni (Getty Images)

Il direttore del ‘Corriere dello Sport’ racconta i retroscena dell’operazione che ha riportato Mourinho in Italia.

La stagione calcistica 2020/21 non è ancora terminata, quella estiva di calciomercato non ha ancora avuto inizio. Eppure potremmo già avere la notizia dell’anno: Mourinho alla Roma. Sembra condividere questo pensiero il direttore del ‘Corriere dello Sport’ Ivan Zazzaroni.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

In un video pubblicato sul sito ufficiale della testata giornalistica, Zazzaroni mostra tutto l’entusiasmo per l’operazione conclusa dalla società capitolina e racconta dei risvolti della vicenda che spiegano come mai siamo stati colti tutti un po’ alla sprovvista. Le voci su Sarri nuovo allenatore dei giallorossi si susseguivano da tempo, molti pensavano fosse cosa fatta. Nessuno aveva fatto i conti con la teatralità che solo un colpo messo a segno da un californiano (San Diego non è Hollywood ma è vicina) come Friedkin e Josè Mourinho potevano regalare.

La famiglia Friedkin ha voluto dimostrare con Mourinho che la Roma è un progetto serio

josè mourinho
Josè Mourinho, da lui ripartirà la Roma della famiglia Friedkin (Getty Images)

La svolta della trattativa sarebbe avvenuta grazie all’incontro svoltosi settimana scorsa a Londra tra la famiglia proprietaria della Roma e dei rappresentanti dello “Special One”. La discussione, dice Zazzaroni, è avvenuta in gran segreto, addiritura nemmeno il potentissimo Jorge Mendes, rappresentante di Mourinho, sarebbe stato messo al corrente di ciò che stava avvenendo.

L’accelerazione degli ultimi due giorni ha reso possibile la chiusura di un’operazione clamorosa, che prima ancora di mostrare i propri effetti sul campo ha rimesso il calcio italiano al centro del dibattito europeo. Vedremo poi se “la sorpresa dell’anno” porterà a cambiamenti nelle dinamiche di forza del campionato italiano. La Roma ha dato con l’annuncio di Mourinho come nuovo allenatore un segnale molto forte a tutti quanti, la famiglia Friedkin fa sul serio. C’è da aspettarsi altre mosse e altri investimenti, necessari per soddisfare i desideri del nuovo mister.