Juve, Kulusevski senza filtri: lo svedese esce allo scoperto

Dejan Kulusevski in campo
Dejan Kulusevski (Getty Images)

Dejan Kulusevski ha parlato di questa sua prima parte di esperienza con la maglia della Juventus, in vista della sfida col Milan.

Ci sono grandi attese su Dejan Kulusevski e quello che questo giocatore potrà dare alla causa bianconera da qui ai prossimi anni. Dopo l’annata più che positiva con la maglia del Parma, la dirigenza ha puntato in maniera decisa sul calciatore svedese. La verità è che l’ex Atalanta è giovanissimo ed ha ampi margini di miglioramento, tutti elementi che lo pongono assolutamente al centro di un progetto a lungo termine.

Di certo, la sua prima esperienza con la maglia della Juventus non è stata assolutamente facile. Difficoltà anche dal punto di vista tattico, come ha ammesso anche lo stesso giocatore, che non gli hanno permesso di esprimersi ai livelli top. Nonostante questo, però, Kulusevski ha già convinto i tifosi della Juventus che sono sicuri di poter fare grande affidamento su di lui per il prossimo futuro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dejan Kulusevski in campo
Dejan Kulusevski (Getty Images)

Juve, Kulusevski esce allo scoperto

Si prepara una sfida importante per la Juventus, che affronterà il Milan in uno scontro diretto dove ci sono in palio punti per un piazzamento in Champions League. Tutto l’ambiente è in grande fermento, anche perchè c’è grande traffico con Napoli ed Atalanta che spingono, e la Lazio che a modo suo vuole restare attaccata al treno per sperare fino alla fine.

Leggi anche >>> Juve, il duro sfogo di Ramsey sull’esperienza bianconera

E cosi tra i giocatori sui quali Pirlo farà affidamento c’è sicuramente Kulusevski, giovane e con tanta fame. “Ho fatto meno gol e meno assist ma lo sapevo che arrivare alla Juventus non sarebbe stato facile. La vita è piena di difficoltà e sono contento. Alcune partite ho fatto bene, altre peggio”, ha spiegato il giocatore con grande sincerità.

Lavoro al meglio e staremo a vedere come andranno le cose. Serve sempre più fame, sono contento e non rimpiango niente di quello che ho fatto. Fosse stato tutto facile non sarebbe stato divertente”, le parole del giocatore svedese.