Il vero ostacolo tra Zidane e la Juventus

Zidane
Zidane (Getty Images)

Zinedine Zidane potrebbe lasciare il Real Madrid ed è una vera e propria tentazione per la Juventus, ma c’è un grande ostacolo 

Alla fine è sempre una questione di soldi. Perché la volontà sarebbe anche forte, ma poi si scontra con l’esigenza delle casse. Così, oggi, la Juventus uno come Zinedine Zidane può solo sognarlo, pur consapevole di volerci provare. Ma il francese, che potrebbe lasciare il Real Madrid, guadagna talmente tanti soldi, da essere inavvicinabile. Ci si ferma ad un pensiero, ad una dolce illusione, poi si frana sulla realtà. E sulle cifre.

Zidane guadagna 12 milioni più 3 di bonus, ricorda ‘Tuttosport’ oggi in edicola, e basta questo per capire che l’ipotesi Juventus è remota, forse utopia. Ma i bianconeri, questo sì, ci hanno pensato, riflettendo sul suo ingaggio. Che resta difficile ma non impossibile. Il quotidiano si concentra sul futuro della panchina. Zidane, e poi? Alternative valide ce ne sono: Allegri, ad esempio, oppure Gattuso. Una new entry.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Agnelli in campo con la Juventus
Andrea Agnelli, Juventus (Getty Images)

Juventus, il sogno Zidane è ‘caro’

La Juve fa tutto da sola: pensa a Zidane e poi ‘frena’ per l’elevato ingaggio ma anche perché sta continuando a pagare Sarri, 6.5 milioni netti a stagione per aver scelto di esonerarlo, prendendo al suo posto Pirlo. Ne sarà valsa la pena? Ovviamente no. Domanda retorica. Ora si pensa al futuro. L’ex regista della Nazionale ha i giorni contati, difficilmente verrà confermato, ma il nome del nuovo tecnico resta incerto.

Leggi anche >>> Mourinho, cosa ne penseranno i tifosi dell’Inter di questa voce?

Allegri è una possibilità decisamente più concreta rispetto a Zizou, Gattuso è solo l’ultima suggestione – forse solo mediatica – dato che il divorzio col Napoli è praticamente certo. Agnelli, che ha ben altri problemi da risolvere, sfoglia la margherita, tra panchina e scrivania. Anche Paratici è in bilico. Sarà un’estate bollente, per la Juventus.