“Niente Juventus: Allegri si è già promesso a un altro club”

Allegri con la Juventus
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Massimiliano Allegri è pronto a rimettersi in gioco e avanza la possibilità di vederlo su una nuova panchina, ma non sarà quella della Juventus

Una pausa così lunga come quella di Massimiliano Allegri lontano dalla panchina non può che essere compresa e giustificata con un grande ritorno. L’ex allenatore della Juventus è pronto a rimettersi in gioco e, secondo ‘Il Tirreno’, lo farà sulla panchina probabilmente più ambiziosa del Vecchio Continente, ovvero su quella del Real Madrid.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri si rimette in gioco: per lui la panchina del Real Madrid

Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Da mesi si vocifera della possibilità che il tecnico alleni in Liga o in Premier League, e a tal proposito il suo nome era stato accostato anche a quello del Barcellona, prima ancora dell’elezione di Laporta a nuovo presidente dei blaugrana. Tuttavia, dovrebbe essere Madrid la prossima destinazione. 

LEGGI ANCHE >>> Superlega, la guerra continua: arriva il comunicato di Juve, Real e Barça

Il rapporto con Zinedine Zidane è sul filo del rasoio, sebbene il tecnico continui a non sbilanciarsi. Probabilmente lo farà presto Florentino Perez, dopo la delusione per la sconfitta alle semifinali di Champions League in favore del Chelsea. Un risultato che fa traballare la panchina e favorisce la via della separazione. A quanto pare ci sarebbero già stati dei colloqui tra il numero uno del Real Madrid e Massimiliano Allegri. Addirittura si sarebbe andati oltre fino a “bloccare” il tecnico, che a tal punto ancora con maggiore convinzione avrebbe declinato la Juventus.

Non ci sarà nessun ritorno: Allegri preferisce rimettersi in gioco con una nuova avventura e quella che ha davanti a sé è tra le già ambiziose. E quasi per ironia il nome di Zidane risuona per i bianconeri, che probabilmente ci proveranno non appena deciso il progetto con Pirlo: sarà chiave la qualificazione alla prossima Champions League.