Rebus finale Champions League: ecco dove si giocherà

Il Bayern Monaco ha vinto la scorsa edizione della Champions League
Il Bayern Monaco solleva la Champions League della passata stagione (Getty Images)

L’interrogativo principale a 19 giorni dalla finale di Champions League è dove si giocherà: in rialzo le quotazioni di Lisbona e Oporto

Molta incertezza sulla finale di Champions League. La gara tra il Manchester City e il Chelsea non si giocherà ad Istanbul. I dubbi riguardo alla possibilità di giocare in Turchia erano già stati sollevati da tempo dal lockdown totale imposto da Erdogan. Nella giornata di oggi sembrava essere diventata certezza invece la possibilità che la finale si giocasse a Londra, allo stadio “Wembley”, sembrava mancare soltanto l’ufficialità dell’Uefa ma alla fine ad aggiudicarsi la partita più prestigiosa di questo finale di stagione per i club europei potrebbe essere una terza nazione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Aleksander Ceferin durante gli ultimi sorteggi Uefa di aprile
Aleksander Ceferin (Getty Images)

Dove si giocherà la finale di Champions League: Istanbul bocciata, Londra difficile, avanzano Lisbona e Oporto

Il governo inglese aveva chiesto lo spostamento della sede a causa delle limitazioni dei viaggi in Turchia, paese terminato nella “red list” di Boris Johnson. Per i tifosi inglesi ciò avrebbe reso necessaria una quarantena di dieci giorni. La proposta di incoronare Wembley, che inizialmente sembrava potesse ricevere l’ok, ora appare più complicata in quanto sono sorte delle difficoltà organizzative. Ne ha dato notizia “Sky Sport”.

Il giornalista della redazione sportiva del colosso del Regno Unito Alessandro Alciato, oltre a legare le difficoltà a questioni organizzative, ha scritto della possibilità che la finale di Champions possa giocarsi in Portogallo. Precisamente, a Lisbona. Lo stadio “da Luz” ha già ospitato la finale della scorsa stagione, quando la fase finale si è svolta nel paese iberico a causa della pandemia sanitaria.

Esiste però anche un’altra opzione, sempre in Portogallo. Vale a dire quella dello stadio di Oporto, il “do Dragao”. Le quotazioni dei due impianti sono in netta crescita nelle ultime ore. L’Uefa, a breve, dovrebbe chiarire la scelta.

LEGGI ANCHE >>>

Il match tra la squadra di Pep Guardiola e quella di Thomas Tuchel è in programma per il 29 maggio. Sono dunque 19 i giorni che separano dalla finale dell’edizione di Champions League di quest’anno.

Da verificare anche quanti tifosi saranno eventualmente ammessi. Nel caso di una finale a Londra si era parlato di 22500 spettatori ammessi ad assistere alle emozioni di Manchester CityChelsea.