“Non posso prometterlo”: ora Lautaro Martinez fa tremare l’Inter

Esultanza Lautaro Martinez
Lautaro Martinez (Getty Images)

Lautaro Martinez non lascia tranquilla l’Inter: la mancata promessa dell’agente dell’attaccante argentino alimenta i dubbi

Promesse non se ne fanno e per l’Inter non è un bel sentire. Lautaro Martinez agita la festa scudetto dei nerazzurro. Lo fa in campo dove, dopo essere entrato in campo al posto dell’infortunato Sanchez, confezione una prestazione decisamente deludente. Lo fa in panchina con la reazione furiosa alla sostituzione con tanto di battibecco con Conte. Ma lo fa anche fuori dallo stadio con le parole del suo agente.

I fatti sono noti: la società ha chiesto ai calciatori un ulteriore sforzo, la rinuncia a due mensilità o il pagamento dilazionato. Una proposta poco gradita dal gruppo, anche perché arrivata senza parlare del progetto futuro. Quello che aspetta di conoscere anche Conte prima di far sapere se resterà il prossimo anno oppure andrà via dopo aver riportato lo scudetto all’Inter. Incertezza che avvolge anche i calciatori e su tutti Lautaro Martinez potrebbe fare le valigie.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lautaro Martinez palla al piede
Lautaro Martinez (Getty Images)

Inter, l’agente di Lautaro Martinez: “Non possiamo fare previsioni”

Alejandro Camano, nuovo agente del ‘Toro’, parlando alla ‘Gazzetta dello sport’ chiarisce qual è la posizione del suo assistito. Lautaro Martinez è felice all’Inter, spiega, ma la situazione del club “non ci consente di fare previsioni”. Nulla è già scritto, l’unica cosa da fare “al momento è aspettare”.

LEGGI ANCHE >>> Vidal lontano dal’Inter, cessione vicina: via libera gratis

Aspettare per capire quel che accadrà nella società dopo che l’accordo trovato per il rinnovo è stato messo in pausa. “Il rinnovo è in stand-by – ha affermato Camano – a fine campionato di incontreremo e vedremo”. L’agente non può dire se Lautaro resterà all’Inter: “Non posso promettere nulla – spiega -. Ha ancora due anni di contratto e non stiamo parlando con altri club”. Il procuratore lancia un messaggio distensivo (“L’Inter è la priorità”) ma non dimentica i problemi: “Bisognerà capire quel che accadrà nella società”. Situazione di attesa per Martinez, mentre Hakimi è destinato a restare in nerazzurro: “La situazione è diversa: ha quattro anni di contratto: ad oggi dico che rimane”.