Pioli ora trema: “Con l’Atalanta serve la partita della vita”

Stefano Pioli concentrato
Stefano Pioli (Getty Images)

Pioli deluso dopo Milan-Cagliari: “Stasera non l’abbiamo approcciata bene. Ora serve la partita della vita contro l’Atalanta”

Pioli si presenta ai microfoni di ‘Sky’ e la delusione per lo 0-0 di stasera contro il Cagliari è palpabile. Il risultato complica infatti notevolmente il cammino del Milan verso la Champions League.

“È inutile pensare ora a quello che potevamo fare stasera – dice il tecnico emiliano-. Sicuramente non è stata la nostra serata migliore, non abbiamo avuto ritmo né qualità. Domenica con l’Atalanta sarà davvero la partita della vita, abbiamo le qualità per provare a farla”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pioli richiama un giocatore
Stefano Pioli (Getty Images)

Pioli: “Arrivare quinti sarebbe una delusione, non un fallimento”

La squadra ha avuto paura stasera? “A livello di emozioni e sensazioni ci è passato in testa un po’ di tutto. Abbiamo avuto tensione, pressione, magari c’è stata l’idea di riuscire a vincerla comunque. E invece per vincere noi abbiamo bisogno di giocare bene”.

Cagliari più sereno oggi, dopo la salvezza ottenuta senza giocare? “Credo di sì, hanno giocato più sciolti, più leggeri. Noi però non l’abbiamo approcciata in maniera decisa, cattiva, poi abbiamo anche perso lucidità. Non è stata la nostra serata“.

Manca un centravanti in rosa, un vice Ibra? “L’acquisto di Mandzukic serviva a quello, poi purtroppo non l’abbiamo mai avuto al 100% a causa dei problemi fisici”.

LEGGI ANCHE>>> Champions, il Milan fallisce il primo match point: col Cagliari è 0-0

La grande crescita del Milan è cominciata dopo un 5-0 subito a Bergamo. Ora tornerete lì per chiudere il cerchio? “Il cerchio si chiuderà sicuramente, è l’ultima di campionato. L’avversario è molto forte, sono gli unici che non abbiamo mai battuto sotto la mia gestione, ora dobbiamo riuscirci”.

Cambia arrivare quarto o quinto per il suo futuro? “Cambia sicuramente, per tutto quello di buono che abbiamo fatto in questo campionato. Arrivare quinti sarebbe una delusione, ma non un fallimento. Abbiamo comunque gettato le basi per costruire una squadra vincente”.