Napoli, pronto il nome per il dopo Koulibaly, ma c’è lo United

de laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Il Napoli ha individuato in Pau Torres un obiettivo per la prossima sessione di mercato. C’è da battere la concorrenza del Manchester United.

Dopo la vittoria ottenuta a Firenze nell’ultima giornata di Serie A, il Napoli ha in mano le redini del proprio futuro. Vincendo contro il Verona la Champions League sarebbe assicurata.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La qualificazione alla massima competizione europea per club può cambiare i piani e i destini di una società; il Napoli, vedendo vicino il traguardo, può cominciare a progettare il mercato pensando un po’ più in grande. Resta aperta la possibilità di vedere alcuni dei giocatori più rappresentativi partire, a fronte magari di offerte che il presidente De Laurentiis riterrà “adeguate”. Uno dei sospettati principali, e non è una novità, è Kalidou Koulibaly, il robusto difensore centrale che fa gola a molte big europee. Strapparlo al Napoli non sarà semplice, visto che il suo valore di mercato si aggira attorno ai 50 milioni di €.

Il Napoli considera Pau Torres il possibile sostituto di Koulibaly

pau torres
Pau Torres (Getty Images)

Ciononostante i partenopei stanno già sondando il terreno alla ricerca di un possibile sostituto. Uno dei nomi più caldi è quello del centrale del Villareal Pau Torres, spagnolo classe 1997 reduce da una grande stagione con la squadra allenata da Unai Emery. Il ventiquattrenne è il compagno di reparto di Raul Albiol, grande ex degli azzurri.

LEGGI ANCHE >>> Da Pioli a Donnarumma: come cambierà il Milan senza Champions

Il talento di Pau Torres non è passato inosservato, infatti il Napoli dovrà fare i conti con una concorrenza agguerrita. Sulle tracce del difensore nativo di Villareal c’è infatti il Manchester United, società sempre in grado di competere sul mercato, sia dal punto di vista degli investimenti che da quello del blasone. In aggiunta a ciò, Manchester United e Villareal si incontreranno nella finale di Europa League, il che potrebbe dare agli inglesi un vantaggio dal punto di vista delle trattative. La base d’asta dovrebbe essere di 30 milioni di €, cifra non da poco ma che da l’idea della qualità del prospetto.