Donnarumma alla Juventus richiederà un doppio sacrificio

Donnarumma dopo una parata col Milan
Gigio Donnarumma, Milan (GettyImages)

L’arrivo di Maignan al Milan coinciderà con l’addio quasi certo di Donnarumma. L’estremo difensore classe 1999 non rinnoverà il suo contratto con il club rossonero: Juventus e Barcellona alla finestra

Donnarumma lascerà il Milan e non rinnoverà il suo contratto in scadenza a giugno. L’estremo difensore, classe 1999, ha deciso di non accettare l’offerta rossonera per valutare proposte economiche più interessanti. Il Milan, dal canto suo, ha già scelto di tutelarsi mettendo le mani su Maignan, portiere neo campione di Francia con il Lille e classe 1995.

La Juventus, ora, sembrerebbe essere in pole position per Donnarumma. I bianconeri potrebbero mettere sul piatto della bilancia un’offerta contrattuale da circa 10 milioni di euro più bonus a stagione. Un’offerta che l’entourage del giocatore potrebbe accettare aprendo le porte della porta bianconera all’estremo difensore classe 1999. Massima attenzione anche al Barcellona, al PSG e Manchester United, ma la destinazione estera, almeno per il momento, non sembrerebbe essere in cima ai nuovi possibili scenari per il futuro di Donnarumma.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gigio Donnarumma in campo
Gigio Donnarumma (GettyImages)

Donnarumma alla Juventus: addio certo a Szczesny e Ronaldo

Il possibile affondo della Juventus su Donnarumma coinciderà con l’addio a Szczensy, il quale sarà sacrificato per far cassa e investire il ricavato sull’ingaggio dell’attuale portiere rossonero. Il portiere polacco ha una valutazione di circa 25 milioni di euro e piace particolarmente in Inghilterra. La Juventus sarebbe pronta a sacrificarlo.

LEGGI ANCHE >>> “Vergognoso e ridicolo!”, bordata a De Laurentiis in diretta

Non solo Szczesny, la Juventus potrebbe decidere di dire addio a Ronaldo per ridimensionare totalmente il monte ingaggi. L’attaccante portoghese potrebbe salutare i bianconeri di fronte a un’offerta cash da circa 25-30 milioni di euro. PSG e Manchester United osservano interessate. L’unico ostacolo sulla cessione di Ronaldo potrebbe essere rappresentato dal suo ingaggio da 31 milioni di euro, ma non è escluso che in caso di trasferimento l’attaccante possa accettare un ridimensionamento dello stipendio.