“Non se ne parla”: Milan, così Maldini ha spiazzato Raiola

Maldini guarda il campo
Paolo Maldini (Getty Images)

Raiola nei giorni scorsi ha incontrato Maldini per discutere del rinnovo del contratto di Donnarumma, ma la proposta è stata rifiutata.

Un blitz a sorpresa, che però non ha portato i frutti sperati. Gianluigi Donnarumma è ormai sempre più lontano dal Milan, eppure non sono mancati i tentativi da parte del suo procuratore Mino Raiola per riavvicinare le parti e firmare il rinnovo di contratto. L’agente, stando a quanto riportato da ‘Il Giornale’, prima della partita contro la Juventus si era recato nella sede rossonera per incontrare Paolo Maldini. Un faccia a faccia, nel quale si è discusso proprio del futuro del portiere.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Donnarumma in porta
Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Maldini rifiuta la proposta di Raiola: Donnarumma lontano dal Milan

Raiola, dal canto suo, ha espresso piena disponibilità a collaborare chiedendo per il suo assistito 10 milioni netti a stagione ed escludendo la clausola rescissoria e qualsiasi sorta di commissioni. L’obiettivo era quello di tenere il giocatore per i prossimi due anni ancora al Milan per poi spostarlo altrove a cifre più alte, che al momento l’emergenza Covid non consente.

LEGGI ANCHE >>> Donnarumma ha tradito il Milan. Ora è un ‘portiere sospeso’

Una proposta che il dirigente ha subito rifiutato. “Ci dispiace, ma non spendiamo 40 milioni per l’affitto di Donnarumma” le parole di Maldini, che proprio nelle scorse ore ha chiuso l’acquisto di colui che andrà a sostituire il 22enne, ovvero Mike Maignan fresco vincitore del campionato francese con il Lille. Ora resta da vedere quale sarà la destinazione futura dell’azzurro, in questi giorni impegnato nel ritiro della Nazionale in vista dei prossimi Europei (11 giugno-11 luglio). Su di lui sembra esserci il Barcellona e la Juventus, che ha messo sul piatto 10 milioni. Un’offerta, però, subordinata alla cessione, non facile, di Wojciech Szczesny.