Albiol: “A Napoli ho vissuto la delusione più grande della mia carriera”

Albiol resulta in finale di Europa League col Villarreal
Raúl Albiol, Villarreal (Getty Images)

Raúl Albiol, vincitore da capitano dell’Europa League col Villarreal, racconta del trionfo, dello scudetto sfiorato col Napoli e di un possibile ritorno in azzurro.

Non c’è età per vincere e festeggiare, da capitano. E ogni volta è come la prima, anche se hai già vinto Mondiali ed Europei. Si riassume così il trionfo di Raúl Albiol da capitano del Villarreal. La squadra del sottomarino giallo ha vinto l’Europa League ai danni del Manchester United. Un trionfo sognato che l’ex difensore del Napoli al ‘Corriere dello Sport’ definisce come “l’emozione più grande della mia vita per la mia età e perché questo club non aveva mai vinto nulla. Non eravamo favoriti, ma il calcio è sognare”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Albiol si gode il Villarreal ma non dimentica Napoli: il futuro

Albiol festeggia per la finale di Europa League
Raúl Albiol, Villarreal (Getty Images)

Il calcio è sognare, ma è anche croce e delizia. Al quotidiano, infatti, il difensore spagnolo ricorda lo scudetto sfiorato col Napoli di Sarri, la delusione più cocente vissuta. “Lo meritavamo e ci credevamo – dichiara Albiol – ed è stata la più grande delusione della mia carriera non vincere lo scudetto con il Napoli, tutti ce lo aspettavamo”.

LEGGI ANCHE >>> Spalletti è il nuovo allenatore del Napoli: l’annuncio di De Laurentiis

Nonostante l’amaro ricordo, per Raúl Albiol il Napoli è solo amore e passione, che continua anche a distanza. In realtà, secondo le ultime indiscrezioni, il presidente Aurelio De Laurentiis starebbe pensando di accorciare i km che separano il giocatore dal golfo partenopeo, ma Albiol pare chiudere a questa possibilità: l’addio al Napoli nel 2019 è stata una scelta di vita, legata all’idea di ‘tornare a casa’. Ne parla così il calciatore: “Sono contento che si pensi al mio ritorno, ma mi sembra difficile. Ho fatto una scelta di vita. Se non fosse stato il Villarreal non avrei lasciato l’Italia. Voglio godermi la Champions in una società che mi ha voluto e mi riempie di affetto, Napoli però resta un pezzo molto grande del mio cuore e tifo sempre per loro”.