La Juventus ha scelto: ecco chi prenderà il posto di Paratici

Agnelli ed Elkann parlano in finale di Coppa Italia
Agnelli ed Elkann, Juventus (Getty Images)

La Juventus annuncerà nei prossimi giorni il nuovo amministratore delegato dei bianconeri e sarà Maurizio Arrivabene, ex dirigente di Ferrari.

É giunto per la Juventus il momento per ripartire e costruire il futuro. Il ritorno in panchina di Massimiliano Allegri è una garanzia importante: difatti il tecnico toscano ha incamminato la squadra bianconera verso i successi degli ultimi anni. Il club ha intenzione di ricominciare da quei fasti, dopo un’annata molto complessa, che è culminata con l’esonero di Pirlo e al contempo la chiusura dei rapporti con Fabio Paratici, ormai ex amministratore delegato dei bianconeri.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Arrivabene è il dopo-Paratici della Juventus

Arrivabene con lo stemma della Juventus
Maurizio Arrivabene (Getty Images)

Chi prenderà il posto del dirigente? Si cerca una figura all’altezza, che in pratica abbia le mani in pasta e sia abituato a società/imprese di tale spessore. Secondo ‘LaPresse’, le riserve sarebbero già state sciolte. Alla società piace Maurizio Arrivabene e pare manchi soltanto l’ufficialità dell’accordo. Si tratta dell’ex direttore tecnico di Ferrari, quindi navigato nel mestiere a livelli competitivi. Arrivabene dovrebbe quindi accompagnare Federico Cherubini, promosso nel ruolo di nuovo responsabile dell’area tecnica.

LEGGI ANCHE >>> “La Juventus sarà esclusa dalla Champions League”

Nonostante ai più possa apparire come un nome inedito nel mondo del calcio, in realtà Arrivabene fa parte del Consiglio d’Amministrazione della Juventus dal 2012 e fino al 2015 ha ricoperto il ruolo di membro del Comitato Controllo e Rischi nonché del Comitato Nomine e Remunerazioni. Si tratterebbe di una figura molto stimata da Agnelli ed Elkann, e per tale motivo avrebbe scalzato Carnevali del Sassuolo nella corsa a prossimo amministratore delegato dei bianconeri proprio negli ultimi giorni. I prossimi, invece, dovrebbero essere quelli dell’annuncio ufficiale.