“Pjanic ama la Juventus”: la confessione che avvicina il ritorno

Allegri e Pjanic
Allegri e Pjanic (Getty Images)

Con Allegri in panchina si parla di un possibile ritorno anche di Miralem Pjanic alla Juventus: la confessione che avvicina il bosniaco

La Juventus di nuovo ad Allegri. Il tecnico toscano si riprende la panchina bianconera ed ora dovrà aggiustare la squadra a sua immagine. Uno dei reparto dove occorrerà intervenire è il centrocampo che, rispetto all’ultima esperienza del livornese a Torino, ha perso un uomo con Miralem Pjanic. Il bosniaco al Barcellona ha avuto una stagione difficile, utilizzato con il contagocce da Koeman. Ecco perché una sua cessione non sorprenderebbe e si parla anche di un possibile ritorno in Italia.

Un rientro che potrebbe avvenire soltanto a determinate condizioni economiche: difficile che la Juventus penda i 50 milioni o poco più che servirebbero al Barça per non fare una minusvalenza, più probabile che l’affare possa decollare come prestito. Proprio sul ritorno di Pjanic alla Juventus arriva la ‘confessione’ dell’ex bianconero.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Miralem Pjanic
Pjanic (Getty Images)

Juventus, Benatia: “Spero che Pjanic torni in bianconero”

A parlare è l’ex Juventus e amico di Pjanic, Mehdi Benatia. Il difensore marocchino ha parlato a ‘Tuttosport’, raccontando il suo rapporto con Allegri ma soprattutto quello tra l’allenatore e il centrocampista bosniaco.  Le parole di Benatia aprono ad un ritorno a Torino dell’ex Roma. “Pjanic considera Allegri un padre putativo” le parole del difensore. “Ci sentiamo spesso e proprio l’altro giorno per prenderlo in giro gli ho detto: “Mire hai sentito il tuo papà?””.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Agnelli beffato sul mercato: visite mediche confermate

Per Benatia Allegri è stato il tecnico in grado di farlo rendere al massimo: “Pjanic è stato un fenomeno con Allegri, è l’allenatore che ha saputo esaltarne di più le sue qualità”. E sul ritorno alla Juventus: “Lui ama la Juve e la Juve ama lui. Spero che possa tornare in bianconero”. Andrà davvero così?