“Ma siamo in Corea?”: riesplode la polemica sul caso Pjanic

Daniele Orsato in campo
Daniele Orsato (Getty Images)

Il caso Pjanic durante Inter-Juve del 2018 continua a tenere banco. Spunta il video della sala Var senza audio, è bufera.

Sono passati ormai quasi tre anni da quel Inter-Juve che ancora oggi, a distanza di tempo, fa discutere. Quel fallo di Pjanic su Rafinha, Orsato che non estrae il giallo ed il Var che non interviene. Tutte dinamiche che hanno portato poi ad alimentare polemiche furibonde che ancora oggi, a distanza di ormai tre anni, continuano. Da lì lo Scudetto “perso in albergo” per il Napoli e l’Inter che riuscì, dopo la vittoria al Meazza, a ritrovarsi nuovamente in sella per arrivare fino in fondo e centrare la vittoria.

Un susseguirsi di eventi che evidentemente hanno segnato in maniera particolare quella stagione, ma soprattutto hanno fatto che si che il Var diventasse oggetto di discussione a livello mediatico ma anche tra gli addetti ai lavori. Dopo anni si è cercato in diversi momenti, con diverse modalità, di andare a spulciare nel caso in maniera più approfondita, e nuovi risvolti potrebbero arrivare addirittura stasera grazie a ‘Le Iene’.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pjanic e Rafinha in azione
Pjanic e Rafinha (Getty Images)

Il caso Pjanic e l’audio mancante: “Siamo in Corea?”

Cosi, come detto, la trasmissione di casa Mediaset riproporrà proprio le immagini date alla Procura della Figc senza audio. Secondo due sordomuti esperti di lettura labiale interpellati durante la trasmissione, Valeri avrebbe invitato Orsato al controllo dopo il fallo dello juventino.

LEGGI ANCHE >>> Il piano cessioni della Juventus: cambia il futuro di Rabiot e Ramsey

Insomma, una storia che cambia costantemente con il passare degli anni ma che evidentemente cambia anche gli scenari di quello che sarebbe potuto accadere in quei momenti che avrebbero cambiato non soltanto la partita ma l’intera stagione.

A porsi in maniera molto dura in questo sensi è Tancredi Palmeri, giornalista di BeIn Sport, che sul caso e le immagini senza audio si è espresso in maniera molto dura: “Questo ribalterebbe fior fiori di analisi di moviolisti che dissero che mai il Var avrebbe potuto interpellare Orsato perché non era da rosso. E invece lo era. Ma soprattutto: perché il video consegnato dall’Aia è senza audio? Cos’è? La Corea del Nord?!”, le parole di Palmeri.