Mourinho, attacco frontale dalla nazionale: botta e risposta a distanza

Josè Mourinho a bordocampo
Josè Mourinho (Getty Images)

Un botta e risposta molto particolare, quello andato in scena a distanza tra José Mourinho e Didier Deschamps.

Che Josè Mourinho sia uno a cui piace punzecchiare ed accendere il dibattito mediatico, questo in Italia lo abbiamo imparato già da tempo. Ecco perchè i tifosi della Roma aspettano a braccia aperte il tecnico portoghese, nella speranza che proprio lui possa gestire al meglio la comunicazione all’interno della capitale. L’ambiente giallorosso non è dei più semplici all’interno dei quali navigare, ma l’esperienza di Mourinho (anche in Serie A) potrebbe davvero fare la differenza anche in questo senso.

Ma la stagione di Mourinho è in parte già cominciata. L’allenatore ha commentato, negli scorsi giorni, il tema degli Europei definendo la Francia come la squadra favorita per la vittoria finale. Un’esternazione che ovviamente inorgoglito qualcuno, ma anche fatto storcere il naso con le modalità con le quali Mourinho l’ha tirata fuori.

“Devono vincere, altrimenti sarà un europeo fallimentare“, erano state le parole dello stesso Josè. Il tutto ha innescato la risposta da parte del commissario tecnico francese Didier Deschamps, che ha deciso di rispondere a tono alla “provocazione” di Mourinho.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Didier Deschamps in campo
Didier Deschamps (Getty Images)

Mourinho-Deschamps, botta e risposta a distanza

Chiaro che partire con un peso cosi grosso potrebbe risultare controproducente per la Francia. Pensare di dover vincere per forza l’Europeo per evitare il fallimento, non sono senza dubbio le prerogative giuste per cominciare una competizione che resta comunque molto complessa, per tutti.

LEGGI ANCHE >>> Juve e Atalanta gongolano: tesoretto da 50 milioni in arrivo

Le dichiarazioni di Mourinho non sono andate giù facilmente al commissario tecnico francese Didier Deschamps, che ha deciso di rispondere. “Se non vinciamo un fallimento? Io pensavo la stessa cosa della squadra di Josè, il Tottenham, ma non è andata come previsto”, le parole del ct.

Non proprio una risposta al miele, anche se poi Deschamps dopo si è trovato parzialmente d’accordo con il suo collega. “Sì, siamo tra le favorite perché ci presentiamo da campioni del mondo. Non si tratta di pressione, è la realtà”.