Agnelli resta solo, Milan e Inter in coro: “Progetto morto”

Andrea Agnelli deluso
Andrea Agnelli (Getty Images)

Gazidis e Zhang jr. confermano il disimpegno di Milan e Inter dalla Superlega: “Progetto morto, ora iniziative concordate con FIFA e UEFA”

Ivan Gazidis e Steven Zhang, rispettivamente ad del Milan e presidente dell’Inter, hanno rilasciato oggi due interviste approfondite ai maggiori quotidiani sportivi italiani: il primo al ‘Corriere dello Sport’, il secondo alla ‘Gazzetta’.

Tra le tematiche trattate non poteva mancare quella della Superlega, progetto inizialmente sostenuto e poi rigettato dai due club milanesi. A rimanere in ballo, per quanto riguarda l’Italia, è dunque la sola Juventus e il suo presidente Andrea Agnelli, peraltro tra gli ideatori del format esclusivo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ivan Gazidis, ad del Milan
Ivan Gazidis (Getty Images)

Superlega, Gazidis e Zhang in coro: “Progetto morto”

Per tale motivo la Juve, così come Real Madrid e Barcellona, rischia sanzioni pesanti da parte della UEFA (più fonti parlano ormai di una probabile esclusione dalle coppe europee).

Orbene, la decisione di chiudere con la Superlega è stata ribadita con decisione dai dirigenti di Milan e Inter: “La Superlega, per come era stata concepita, è morta” ha spiegato Gazidis. “Non esistono progetti che non vengano concordati con FIFA e UEFA”, gli ha fatto eco Steven Zhang.

LEGGI ANCHE>>> L’ultimo tradimento a Juve, Real e Barcellona: “Sciogliete la Superlega”

Entrambi, tuttavia, spingono per fare qualcosa che possa riportare sostenibilità nel mondo del pallone, in accordo però con gli organi confederali: “Dobbiamo innovare, guardare al futuro, bisogna provare” ha detto il rampollo della famiglia Zhang.

“Mi preoccupo quando si parla di vincitori e vinti, mi auguro che non ci sia alcuna rottura, il dialogo è sempre la soluzione più valida”, l’appello del dirigente scelto dal fondo Elliott.