Gullit, Sacchi e la doccia: svelato l’esilarante aneddoto | VIDEO

gullit sacchi doccia
Ruud Gullit (Getty Images)

Ruud Gullit ha svelato un esilarante aneddoto sui suoi tempi al Milan riguardante Arrigo Sacchi, i suoi compagni e… le docce

Gli aneddoti da spogliatoio regalano perle di comicità che prescindono dalla categoria. Certe dinamiche sono uguali in ogni squadra e ascoltare i racconti dei protagonisti suscita la stessa ilarità dalla Champions League alla Terza Categoria.

Ruud Gullit, nel podcast ‘Warming Up’ di Humberto Tan, ha raccontato una di queste storie, svelata al pubblico italiano dal giornalista Mustafa Marghadi (nel video visibile in basso). Lo storico ex attaccante ha svelato che ai tempi del Milan, Sacchi si presentava spesso sotto le docce per scherzare con i suoi ragazzi: “Diceva, ridendo, ‘guarda quello quanto è grande, guarda quell’altro’, scherzi tra uomini”.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Maldini ha chiuso la prima cessione dell’estate

Sacchi sorride
Arrigo Sacchi (Getty Images)

Gullit e la sfida a Sacchi sotto la doccia: “Ma l’hai detto davvero?”

Un momento di goliardia al quale il Tulipano Nero volle rispondere a modo suo: “Mi arrabbiai, e con un italiano stentato gli raccontai questa barzelletta: c’era un uomo con un membro di due metri. Non poteva vivere, era molto triste, e si presentò da un chirurgo plastico, il quale gli disse che poteva tagliarne un metro e 75 con un intervento.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

L’operazione riuscì, e l’uomo tornò con una bottiglia di Champagne per festeggiare con il dottore, al quale chiese: ‘Hai tagliato oltre un metro e mezzo. Che cosa ne hai fatto?’. Il dottore rispose: “Molto semplice, gli ho messo una parrucca in testa e adesso è l’allenatore del Milan”. Un affronto ironico che Gullit conclude così: “Maldini mi guardò interrogandomi: ‘Ma che cosa dici? l’hai detto davvero?’. Sacchi, invece, esclamò ‘no respect!’ e andò via. Non tornò mai più nelle nostre docce”. Un episodio descritto successivamente anche da Donadoni: “Ho visto gente a terra dalle risate”. Difficile non credergli.