Inter, la cessione è ufficiale: l’esterno vola in Premier League

Young e Hakimi festeggiano
Ashley Young e Achraf Hakimi (Getty Images)

Young lascia l’Inter e ritorna all’Aston Villa, in Premier League. Per lui un contratto annuale a tre milioni netti.

L’Inter sfoltisce. In attesa di definire il futuro di alcuni dei principali “big” a rischio cessione per motivi economici, a lasciare in queste ore il club è stato Ashley Young: l’inglese è infatti tornato all’Aston Villa, in cui aveva già giocato prima di trasferirsi al Manchester United. Il 35enne ha firmato un contratto annuale a tre milioni netti l’anno. “Quando ho sentito dell’interesse dell’Aston Villa – ha affermato ai canali ufficiali della società – ho detto al mio agente ‘fai qualunque cosa tu possa fare per trovare un accordo’. Ho seguito la squadra da lontano, ho visto quanto ha fatto bene la scorsa stagione e come stava andando”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Young insieme a Laurato Martinez
Ashley Young e Lautaro Martinez (Getty Images)

Ashley Young lascia l’Inter: è un nuovo giocatore dell’Aston Villa

Arrivato all’Inter a gennaio per volontà di Antonio Conte, in maglia nerazzurra ha totalizzato 59 presenze condite da 5 reti e 9 assist. Ora il rientro in Premier League. “Ho ancora quella mentalità vincente, quell’atteggiamento da vincente, quella voglia e voglia di andare a vincere. Avere l’opportunità di tornare in questo club è fantastico per me e voglio solo mettermi al lavoro e portare la mia esperienza in una squadra giovane”. Un acquisto ben accolto dal tecnico Dean Smith. “Ashley porta con sé una vasta esperienza di calcio di alto livello sia a livello di club che internazionale e si unisce a noi dopo aver appena vinto un campionato in Italia. È un giocatore che può giocare in più ruoli e, dopo avergli parlato a lungo, so che è determinato a lasciare un segno con noi in questa stagione”.

LEGGI ANCHE >>> Inter, dopo Hakimi un altro addio certo (ma c’è anche un rinnovo)

A sostituire Young dovrebbe essere Federico Dimarco, che l’Inter intende confermare dopo la bella stagione vissuta con l’Hellas Verona. Poi l’amministratore delegato Beppe Marotta dovrà affrontare i dossier Achraf Hakimi e Lautaro Martinez, con il primo conteso tra Paris Saint Germain e Chelsea che oggi è passato in pole position proponendo soldi e il cartellino di Marcos Alonso.