Juve, l’amico di Ceferin può darti la delusione più cocente

aleksandr ceferin
Aleksandr Ceferin (Getty Images)

Il PSG ha messo gli occhi sul centrocampista del Manchester United Paul Pogba, ma una trattativa scatenerebbe l’ira delle rivali.

Il calciomercato è come ogni anno entrato nella fase più calda, di pari passo con le temperature. Mentre le migliori nazionali europee si sfidano per lo scettro di campione di Euro 2020, direttori sportivi e procuratori si incontrano sperando di chiudere accordi in grado di cambiare gli equilibri del calcio professionistico mondiale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Questa sessione estiva di mercato si distingue dalle precedenti per molti motivi: usciamo dalla stagione sportiva più strana degli ultimi decenni, influenzata e non poco dalla comparsa del virus Covid-19, ma non solo. La stagione 2020-21 è stata caratterizzata anche dal tentativo di rivoluzione portato avanti da molti dei club europei più importanti, i quali, nel tentativo di trovare una maniera per aumentare gli introiti in un calcio sempre più pieno di debiti, si sono organizzati per creare la famosa Superlega. Il progetto è fallito con sorprendente rapidità, ma mai prima di quest’anno la scissione fra i club e le organizzazioni che gestiscono il mondo del calcio (UEFA e FIFA in prima linea) era stata così evidente.

Come se ciò non bastasse, ecco che sorge un nuovo dubbio: è possibile che le regole non si applichino a tutti nella stessa maniera? È possibile che chi si è reso protagonista del tentativo di colpo di stato dovrà ora pagarne le conseguenze?

pogba kroos
Paul Pogba in contrasto con Toni Kroos ad Euro 2020

La possibilità di un ritorno di Pogba alla Juventus era stata ventilata con il ritorno di Allegri

Le domande sembrano lecite osservando come alcune società si muovono sul mercato rispetto ad altre. La voce di oggi, in arrivo da RMC Sport, riguarda un serio interesse del PSG nei riguardi di Paul Pogba, centrocampista del Manchester United e della nazionale francese valutato circa 80 milioni di euro. A far credere nella possibilità che l’operazione si realizzi l’incontro fra il procuratore del giocatore, Mino Raiola, e il presidente dei parigini, Al Khelaifi. Come detto (e risaputo), la valutazione del giocatore è altissima, cosi come il numero degli ammiratori, fra i quali va sicuramente aggiunta la Juventus, di cui Pogba è anche un grande ex.

Pochi fino ad oggi si sono esposti nel tentativo di portare a casa il campione francese, spesso a causa delle restrizioni imposte dalla UEFA, il cosiddetto “Fair play finanziario”. Com’è possibile dunque che uno dei team più indebitati in assoluto e che solo in questa sessione ha messo le mani su Wjnaldum ed è in attesa delle visite mediche di Donnarumma possa permettersi un simile investimento, rimanendo nei limiti prestabiliti? Sarà la domanda che si porranno in molti dovesse l’operazione avere successo.

LEGGI ANCHE >>> L’accusa di van Basten che colpisce de Ligt e la Juventus

Fra i “molti” ci aspettiamo anche molti tifosi della Juventus, innamorati dell’idea di riportare a Torino Pogba, ma nel frattempo usciti dalle grazie del presidente della UEFA Ceferin, a differenza di Al Khelaifi definito da lui stesso “brava persona di cui il calcio ha bisogno”. La mancata partecipazione alla Superlega da parte del PSG avrà avuto il suo peso? Chissà, nel frattempo aspettiamo di scoprire cosa ne sarà di Pogba.