L’accusa di van Basten che colpisce de Ligt e la Juventus

de ligt
de Ligt (Getty Images)

L’ex Milan Marco van Basten bacchetta Matthijs de Ligt e mette sotto accusa la sua esperienza alla Juventus

Matthijs de Ligt ha fatto il suo esordio ad Euro 2020 ieri in Olanda-Austria. Dopo il problema fisico accusato durante il ritiro con la propria Nazionale, il centrale della Juventus è tornato in campo ed ha partecipato al successo degli orange per 2-0. Una prestazione che però non è andata giù ad un ex campione olandese, Marco van Basten. L’attaccante protagonista degli Europei 1988 con l’iconico tiro a volo che contribuì al successo della propria Nazionale contro l’URSS, ha speso parole critiche sia nei confronti della squadra di de Boer, che verso il difensore della Juventus. Anzi, proprio l’esperienza di de Ligt in bianconero è protagonista delle critiche di van Basten.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

van Basten
van Basten (Getty Images)

“de Ligt non è cresciuto alla Juventus”: l’accusa di van Basten

L’ex attaccante del Milan ai microfoni di ‘NOS’ esprime le sue perplessità sul 21enne centrale olandese. Secondo van Basten de Ligt “deve trasmettere più leadership, farsi sentire e guidare la difesa”. Un compito che lo juventino non svolge in campo: “Pensa soltanto a correre dietro al suo uomo, lasciando buchi enormi”.

LEGGI ANCHE >>> Il bomber che la Juventus vuole fare cadere in tentazione

Problemi che neanche l’approdo in Italia è riuscito a cancellare. Anzi per van Basten i due anni in Serie A non hanno fatto bene al calciatore: “de Ligt è andato in Italia per imparare a difendere, invece non ha imparato molto lì”. Bocciatura in piena regola per l’ex Ajax e anche un po’ per il calcio italiano, conosciuto in tutto il mondo soprattutto per la sua meticolosità nella fase difensiva.