Il mancato gesto dell’Italia che fa arrabbiare Marchisio

Marchisio con la mano sul cuore
Claudio Marchisio (Getty Images)

Prima di Italia-Galles, Bale e compagni si inginocchiano in sostegno a Black Lives Matter, mentre gli Azzurri si dividono a metà

È polemica per il mancato gesto di alcuni calciatori della Nazionale. Prima del fischio d’inizio di Italia-Galles, infatti, i calciatori gallesi si inginocchiati per manifestare adesione al movimento Black Lives Matter e, in generale, contro ogni forma di razzismo.

Gareth Bale e compagni avevano già messo in atto un gesto analogo prima delle partite contro Svizzera e Turchia.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bale si inginocchia in omaggio a Black Lives Matter
Bale si inginocchia in omaggio a Black Lives Matter (Getty Images)

Black Lives Matter, metà Nazionale non si inginocchia: le critiche di Marchisio

L’Italia, invece, si è divisa a metà. Cinque titolari hanno scelto di aderire all’iniziativa, mentre i rimanenti sei sono rimasti in piedi. I giocatori che si sono inginocchiati sono Toloi, Emerson, Pessina, Bernardeschi e Belotti.

Come ha chiarito qualche giorno fa il vice capitano Leonardo Bonucci, non si è trattato di una scelta polemica, né tanto meno di un voler rinnegare la lotta contro il razzismo: “Siamo tutti contro il razzismo e le discriminazioni. A oggi, però, non mi pare che ci sia una richiesta dell’UEFA di intraprendere un’iniziativa simile, è una libera scelta delle federazioni”.

LEGGI ANCHE>>> Altro che biscotto, l’Italia di Mancini chiude prima nel girone

Quella di inginocchiarsi o meno, dunque, è stata una decisione personale: quasi inevitabilmente, però, l’episodio ha fatto comunque discutere.

Esplicita posizione in materia ha preso Claudio Marchisio, oggi commentatore tecnico per la Rai: “Si tratta di una protesta molto importante, avrei preferito che si inginocchiassero tutti”. Simili critiche al comportamento degli Azzurri sono arrivate anche via social.