Altro che biscotto, l’Italia di Mancini chiude prima nel girone

L'Italia esulta agli Europei dopo un gol con diversi azzurri di Serie A
Italia-Galles (Getty Images)

Un’Italia inarrestabile. La squadra di Roberto Mancini si è imposta anche contro il Galles, chiudendo da prima nel girone.

L’Italia non si ferma più. Una squadra solida, bella da vedere ma soprattutto abile nello sfruttare peculiarità dei singoli cosi come quel senso di collettività, costruito da Mancini nel corso di questi anni. La nazionale italiana, di fatto, sembra davvero un club con un allenatore da campo, di quelli che lavorano con i suoi giocatori tutti i giorni, tutto l’anno.

Ed allora eccola, la terza vittoria su tre partite della fase a gironi. Una solidità già mostrata all’esordio contro la Turchia, confermata nel match contro la Svizzera e consolidata nella vittoria di misura messa a segno proprio dagli azzurri, ancora in quel di Roma, contro il Galles di Gareth Bale ed Aaron Ramsey. 

Fino alla fine la squadra allenata da Robert Page ha cercato di mettere in difficoltà gli azzurri, che hanno tenuto duro anche grazie alla superiorità numerica emersa nella ripresa con l’espulsione di Ampadu per un fallo in netto ritardo su Bernardeschi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Italia-Galles in campo
Italia-Galles (Getty Images)

Italia ancora vincente, decide Pessina

Insomma, gli azzurri chiudono da primi nel girone e cosi si proiettano agli ottavi di finale con grande fiducia. In molti sospettavano che potesse andare  in scena il cosiddetto ‘biscotto‘, visto che con un pareggio sia Italia che Galles sarebbero passate di sicuro agli ottavi.

LEGGI ANCHE>>> Gosens, addio all’Atalanta? Il messaggio del giocatore è chiaro

Cosi, però, non è stato e la squadra di Mancini ha dimostrato ancora una volta di avere fame e di voler arrivare fino in fondo alla competizione, interpretare il ruolo da protagonista. Un gol, quello di Pessina, costruito magistralmente da calcio da fermo, con la palla al bacio messa da Verrati da sinistra, ed il tocco di Pessina a sigillare l’1-0 che è stato poi il risultato definitivo. Ora una tra Austria ed Ucraina sulla strada degli azzurri.