Juventus, si delinea il sogno Robin Gosens: spuntano le cifre

Gosens con la maglia della Germania
Robin Gosens (Getty Images)

L’esterno dell’Atalanta Gosens interessa alla Juventus, gli orobici ne hanno fissato il prezzo: servono 40 milioni per strapparlo al Gasp

Robin Gosens è impegnato nell’Europeo, dove è protagonista con la maglia della Germania. La sua permanenza o meno all’Atalanta è comunque destinata ad accendere l’estate. Il calciatore è stato una scoperta compiuta dal club orobico negli ultimi anni. Merito anche di Gian Piero Gasperini che ha saputo valorizzare al massimo le sue qualità. Non sorprende dunque il fatto che sia finito nel mirino di altre formazioni. Al momento, Gosens è tra i primi al mondo nel suo ruolo. Rappresenterebbe per la Juventus un colpo pazzesco. Il giocatore accetterebbe poi di buon grado un approdo a Torino sotto la direzione di Allegri.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Andrea Agnelli in compagnia di Rita Guarino
Andrea Agnelli (Getty Images)

Atalanta, fissato il prezzo per il gioiello Robin Gosens: chiesti 40 milioni, la Juventus riflette

L’esterno mancino si è confermato nell’ultima stagione sui livelli ai quali si era espresso già nella passata. La sua crescita all’Atalanta è stata costante, risultando anche un ottimo elemento in chiave gol. Queste componenti, oltre al fatto che è riuscito ad entrare nel gruppo della Germania, con cui si è guadagnato pure un posto da titolare, hanno fatto lievitare la valutazione di mercato del calciatore che i bergamaschi hanno prelevato ormai quattro anni fa dall’Heracles per circa un milione di euro. Una cifra che sembra in questo momento ridicola di fronte alla richiesta dell’Atalanta. Il club orobico, secondo quanto riferito da ‘TuttoSport’, valuta il calciatore 40 milioni di euro.
La cifra sembra spaventare la Juventus che visto il momento delicato attraversato dai club europei sembrerebbe lontana dal realizzare un’offerta congrua al valore di mercato che ne ha dato l’Atalanta.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan può perdere un pezzo grosso: direzione Roma, la situazione

Il nazionale tedesco è a 24 mesi di scadenza dal suo contratto con la formazione del presidente Percassi che pertanto in questo momento non sembra avere la necessità di venderlo per nessuna ragione. Differente potrebbe essere il caso se il calciatore decidesse di puntare i piedi chiedendo il trasferimento in una piazza ancora più ambiziosa rispetto a quella di Bergamo. Segnali tuttavia che per il momento non sono arrivati.