La Svizzera si allena con occhiali da sole: il motivo

Portieri della Svizzera in allenamento con gli occhiali
Allenamento Svizzera, EURO 2020 (Getty Images)

Quelli indossati dai portieri della Svizzera in allenamento non sono semplici occhiali, bensì un dispositivo giapponese per aumentare le capacità visive.

Come si fa ad affrontare la Francia, favorita per EURO 2020, se siamo soltanto agli ottavi di finale e sei la Svizzera? C’è bisogno del supporto della tecnologia. Ha incuriosito a tal proposito la stramba abitudine degli elvetici, in particolar modo dei portieri, d’indossare occhiali da sole durante gli allenamenti, ma non tutti è come sembra.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Svizzera, portieri con gli occhiali da sole in allenamento. Ma è proprio così?

Sommer in Italia-Svizzera
Sommer, Svizzera (Getty Images)

Non è una moda, spiega SKY, bensì si tratta di dispostivi particolari che sono all’ordine del giorno per la formazione di Petkovic. Si tratta di un prodotto giapponese, che avrebbe la capacità di sviluppare la vista maggiormente, quindi di allenare le doti atletiche e i riflessi. In tal senso per i portieri è veramente una gran trovata, ragion per cui si sono trasformati in un’abitudine.

LEGGI ANCHE >>> Euro 2020, De Ligt inguaia l’Olanda: ai quarti ci va la Repubblica Ceca

Si chiamano nello specifico Strobe Glasses anche se comunemente noti come “occhiali intelligenti”, capaci di stimolare il bulbo oculare e i muscoli degli occhi, aiutando a non far degenerare precocemente la cornea. Praticamente, emettono delle luci ‘lampeggianti’ attraverso le lenti, rendendo ciechi ad intermittenza, così da stimolare e velocizzare i movimenti. Poi, c’è anche l’effetto slow-motion per allenare le capacità reattive. É consigliato utilizzarli per 15 minuti ogni 2-3 giorni per un periodo di circa 3 mesi. Pare che la capacità visiva cresca del 10%. Vedremo cosa ne penserà Sommer.