Locatelli alla Juventus, c’è anche la conferma della società: le dichiarazioni

Locatelli si allena con la Nazionale
Manuel Locatelli (Getty Images)

Le parole di Giovanni Carnevali del Sassuolo sul futuro di Locatelli e Raspadori, per i quali si sono fatti avanti la Juventus e l’Inter.

In occasione della serata inaugurale del calciomercato presso il Grand Hotel di Rimini è intervenuto anche Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo. Diverse vicende mantengono l’attenzione alta sui neroverdi, poiché Locatelli e Raspadori sono finiti rispettivamente nell’orbita di Juventus e Inter, oltre al futuro tutto da decidere per Jeremie Boga, probabilmente fuori dall’Italia.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sassuolo, Carnevali fa chiarezza su Locatelli-Juventus e non solo

Carnevali e Paratici parlano
Carnevali e Paratici (Getty Images)

In merito al calciatore che sta facendo faville con la Nazionale a EURO 2020, Carnevali ha dichiarato: “Per Locatelli ci sono varie richieste, ma le aveva anche l’anno scorso e poi siamo rimasti felici della sua permanenza. Con la Juve ci sono stati da qualche giorno contatti. Al club già piaceva ed è l’unica squadra italiana al momento. Non sarà facile. 40 milioni? Non scherziamo, il valore del ragazzo è questo e sta crescendo con l’Europeo. Non va disturbato il ragazzo ora, non stiamo parlando con lui e il procuratore”.

LEGGI ANCHE >>> Marotta vuota il sacco su Pogba: “Lo devo ammettere”

Chiarezza dell’ad anche su Raspadori-Inter: “Ne abbiamo parlato con Marotta. È un giovane di prospettiva, non vogliamo cederlo. Con l’Inter abbiamo un rapporto ottimo. Il desiderio è anche quello: se riusciamo a far sì che i giocatori rimangano in società italiane, ci fa piacere perché valorizzano il campionato ma è chiaro che le opportunità dell’estero sono completamente diverse”.

In chiusura, meno serene sembrano le prospettive con Boga. Non sarà facile né cederlo né trattenerlo perché ci sono incomprensioni: “Le sue richieste non coincidono col nostro modo di comunicare, comunque ha fatto bene a correggere il tiro e credo che resterà con noi”.