Marotta vuota il sacco su Pogba: “Lo devo ammettere”

Marotta con Rummenigge
Marotta con Rummenigge (Getty Images)

In occasione della presentazione della sessione di calciomercato estiva, Beppe Marotta ha ricordato la grande trattativa di cessione di Pogba, ai tempi della Juventus 

Domani, giovedì 1 luglio, il calciomercato estivo prenderà avvio e la sessione è stata presentata sul palco del Grand Hotel di Rimini. Vi ha preso parte anche Beppe Marotta in rappresenta dell’Inter. L’ex ad della Juventus attualmente all’Inter ha parlato di presente è passato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Marotta e l’operazione Pogba: la più grande di sempre

Marotta in conferenza stampa
Beppe Marotta (Getty Images)

Sull’affare più grande portato a termine Marotta ha pochi dubbi: “L’anno in cui vendemmo Pogba per 105 milioni più 10 di bonus e prendemmo Higuain fu l’operazione più importante. Pure perché avevamo acquistato proprio Pogba a parametro zero, quindi è stata la plusvalenza più grande mai vista”.

LEGGI ANCHE >>> Inter, doppio annuncio di Marotta: un addio e una buona notizia

L’amministratore delegato dell‘Inter però ha i piedi ben fermi a terra e ha ben chiaro quale sia il presente del calcio e del club per il quale opera: “Il modello di riferimento è cambiato. Prima con Berlusconi, Moratti o Sensi l’unico obiettivo era vincere e dopo c’era l’allineamento di bilancio. Oggi la situazione si è capovolta, poiché siamo di fronte a un modello di business. La famiglia Zhang, ad esempio, è giunta a Milano con entusiasmo e ha  tirato fuori 600 milioni euro. Tuttavia, dopo la crisi per il coronavirus anche noi dobbiamo anteporre questo modello di business agli altri discorsi”.