Gattuso nel caos, Adani: “Ci fu un atto indegno, e Mendes non c’era”

Gattuso con le mani in tasca
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Adani critica Commisso dopo le parole contro Mendes e Gattuso: “La Fiorentina tra le poche ad aver aumentato le commissioni sotto Covid”

Lele Adani, durante l’ultima diretta della ‘Bobo Tv’ su Twitch, ha commentato le dichiarazioni del presidente della Fiorentina Rocco Commisso contro Jorge Mendes (che di riflesso riguardavano anche Rino Gattuso, rappresentato proprio dal procuratore portoghese).

Le parole di Adani suonano piuttosto critiche nei confronti del patron viola: “Le commissioni per gli agenti in Italia sono diminuite dal 2019 al 2020, per via del Covid: si è passati da 187 milioni a 138. Sto citando i dati FIGC, quindi quelli ufficiali”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Rocco Commisso con mascherina
Rocco Commisso (Getty Images)

Adani contro Commisso: “La Fiorentina è l’unica che ha aumentato le commissioni”

Le commissioni pagate dalla Fiorentina – prosegue l’analisi dell’ex difensore – nello stesso periodo invece sono aumentate: da 8,6 a 9,7 milioni. Soldi spesi per arrivare decimi e tredicesimi: questo per dire che non c’è solo Jorge Mendes al mondo”.

“Se la Fiorentina ha fatto, ripeto, un decimo e un tredicesimo posto; se addirittura l’anno prima si è salvata facendo 0-0 col Genoa, ed è stato un atto indegno nei confronti del calcio perché quella partita l’ho commentata, non c’entra Jorge Mendes“.

LEGGI ANCHE>>> Fiorentina, ora Commisso ha un problema in meno da risolvere

“Se hanno aumentato le commissioni sotto Covid – conclude Adani – di chi è la colpa? Jorge Mendes è uno, ma io che a Firenze ci ho giocato, invito i tifosi a pensarla nel complesso e chiedersi: perché sono salite le commissioni? Con chi le ha fatte le operazioni il club?”.