“Per l’Italia coi brasiliani è più facile”: parla l’ex della Roja

Jorginho dà indicazioni
Jorginho Italia (Getty Images)

Manca sempre meno ad Italia-Spagna. Anche Marcos Senna ha detto la sua sul match di questa sera degli Europei di calcio.

L’ex centrocampista della Spagna Marcos Senna ha rilasciato una lunga intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ in vista di Italia-Spagna, semifinale di Euro 2020 che si terrà questa sera a Wembley. Il brasiliano del Villareal, naturalizzato spagnolo, fece parte della Nazionale di Luis Aragones del 2006. Ecco quanto dichiarato ai colleghi della rosea: “Per provare a cambiare stile di gioco è meglio avere un brasiliano in squadra. L’Italia, oggi, si sta spagnolizzando. E’ innegabile che il suo gioco sia diverso rispetto al passato. E’ la prima volta che vedo gli azzurri giocare in maniera così aggressiva, sono una squadra completissima”.

Marcos Senna gesticola
Marcos Senna (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Senna su Italia-Spagna

Poi prosegue: “Verratti, Jorginho e Barella? Sono tre centrocampisti di livello mondiale. Hanno delle caratteristiche molto precise. Hanno una grande tecnica, trattano benissimo il pallone. Spagnolizzazione? Quei tre potrebbero giocare tranquillamente con la Spagna di Luis Enrique, la loro idea di calcio è la stessa”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, l’arrivo di Pogba potrebbe dipendere da Cristiano Ronaldo

Jorginho è un giocatore completo, dall’altra parte c’è Busquets. Jorginho è il tipico centrocampista che nella mia squadra vorrei sempre. Se passa l’Italia questa sera tiferò per Jorginho e per voi, visto che avete altri due brasiliani in rosa. L’Italia è un favorita, ma le partite vanno giocate. La Spagna è in crescita, chi prenderà il pallone a centrocampo vincerà la partita”.