Italia, Spinazzola e la dichiarazione inattesa sull’infortunio

Spinazzola Italia

Leonardo Spinazzola è a Londra con il gruppo: “A quest’avventura ci arrivi solo se sei disposto a dare l’anima per i tuoi compagni”.

Il terzino azzurro sarà il grande assente sul campo di Wembley nella sfida contro l’Inghilterra ma ha voluto comunque seguire e sostenere il suo gruppo. Aveva detto ai suoi: “Ci vediamo in finale”. Non si è rimangiato la parola. Ha mantenuto la promessa e ha seguito la sua nazionale, a cui ha dato tantissimo, nella partita più importante di questi Euro 2020. La sua tenacia è la dimostrazione di quanto bello e unito sia il gruppo a cui Roberto Mancini è riuscito a dar vita.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Spinazzola Mancini
Spinazzola con Mancini (Getty Images)

La lettera di Spinazzola ai suoi compagni.

Leonardo Spinazzola ha quindi voluto dimostrare con ogni mezzo possibile la vicinanza ai suoi compagni della Nazionale Italiana. Su La Stampa sono state pubblicate alcune parti della lettera scritta ai compagni proprio dall’esterno sinistro, che non rinnega il movimento che gli ha causato il terribile infortunio subito durante la sfida col Belgio: “Tornassi indietro, riproverei quell’allungo. Proverei quell’allungo altre cento volte ancora per andare a prendere un metro in più all’avversario e spostare la partita dalla nostra parte”.

LEGGI ANCHE >>> Italia, sarà una battaglia: arriva il dato ufficiale Uefa

Dimostra ancora una volta tutta la sua determinazione. Tanto il dispiacere, ma nessun rimorso perché Spinazzola per l’Italia ha dato davvero tutto. Sulla sua presenza a Londra, continua affermando: “L’infortunio mi ha strappato al campo ma non poteva portarmi via dal gruppo: anche mio figlio Mattia, tre anni appena, ha capito che papà, sul divano di casa, stasera proprio non ci poteva stare”.