Southgate ha regalato l’Europeo all’Italia per un algoritmo

Southgate deluso
Gareth Southgate (Getty Images)

Il Ct dell’Inghilterra Southgate, contro l’Italia, ha individuato i 5 rigoristi basandosi su un particolare algoritmo. La rivelazione de ‘El Pais’.

Alcune volte, affidarsi esclusivamente ai freddi numeri può condurre alla vittoria. Nelle altre invece, specie se al tempo stesso si ignorano altri fattori più “freschi”, il fallimento è dietro l’angolo. Lo ha capito a sue spese il Ct dell’Inghilterra Gareth Southgate, al termine della finale dell’Europeo persa ai rigori contro l’Italia. Il tecnico, stando a quanto riportato oggi dal quotidiano spagnolo ‘El Pais’, avrebbe infatti individuato i 5 giocatori da mandare sul dischetto (nonché l’ordine di battuta) basandosi su un particolare algoritmo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Southgate consola Saka
Gareth Southgate e Bukayo Saka (Getty Images)

Southgate, i 5 rigoristi contro l’Italia scelti con un algoritmo

Una scelta rivelatasi poi sbagliata alla luce degli errori di Marcus Rashford, Jadon Sancho e Buyako Saka (al suo primo rigore in carriera). La scelta del quintetto, spiega il quotidiano, ha rappresentato il prodotto conclusivo di “anni di elaborate analisi dei dati da parte degli scienziati del dipartimento più finanziato di tutte le federazioni calcistiche del mondo. Gli esperti hanno seguito un metodo basato su modelli matematici popolarmente conosciuti come Big Data, provenienti dal baseball, il più lineare dei giochi di squadra”.

LEGGI ANCHE>>> Inghilterra, “violenza e minacce”: terrore per le famiglie dei giocatori

Anziché basarsi su quanto visto in campo e dare fiducia agli uomini di maggior classe a disposizione, Southgate ha preferito fare ricorso alla tecnologia. Con esiti disastrosi per la sua Nazionale. “Maradona, Zico, Platini, Baggio, Baresi, Cristiano, Ramos, Raul o Djokic sono campioni – è scritto nel report del ‘El Pais’ – che hanno dimostrato l’inesistenza di una formula infallibile per segnare un rigore. La vera novità non è il fallimento di stelle e capitani ma quello di giovani con poca o nessuna esperienza, selezionati tramite Google”.