“Violenza e intimidazioni”, Italia-Inghilterra: la lettera che accusa gli azzurri

Italia
Italia-Inghilterra (Getty Images)

Lettera piena di insulti arrivata all’Ambasciata italiana a Londra dopo Italia-Inghilterra, finale di Euro 2020: il posto diventa virale

Italia-Inghilterra non finisce mai. I festeggiamenti azzurri sono ancora davanti ai nostri occhi, così come la delusione inglese, diventata anche protesta virale come la petizione lanciata per far ripetere la finale. Una delusione che dalle parti di Londra non hanno ancora superato, almeno stando a quanto pubblicato da Alessandro Motta, Vice Capo Missione dell’ambasciata italiana a Londra.

Nei giorni scorsi su Twitter ha postato la foto di una lettera inviata da un tifoso inglese proprio all’Ambasciata italiana a Londra. Una missiva incentrata proprio sulla finale di Euro 2020 e in cui non si va certo al risparmio sugli insulti. Ovviamente l’immagine pubblicata da Motta è diventata virale in pochissimo tempo, anche ironici come quello di un tifosi scozzese che scrive: “Questa lettera certamente non è stata spedita dalla Scozia”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Delusione Inghilterra
Italia-Inghilterra (Getty Images)

Italia-Inghilterra, lettera di insulti: “Partita truccata”

Nella lettera pubblicata da Motta si legge, tra gli insulti, che l’Italia avrebbe truccato la partita e vinto grazie a violenza, intimidazione e trucchi”. A chiudere la missiva anche un “non sapete come giocare una partita in modo sportivo”.

LEGGI ANCHE >>> Marchisio a gamba tesa sull’Inghilterra: che provocazione su Twitter

Ironico anche il commento che lo stesso Vice Capo Missione dell’ambasciata italiana a Londra ha scelto per accompagnare l’immagine della lettera. “Il Fair Play è un concetto diffuso in tutto il mondo – scrive nel post chiuso dall’emoj della faccina che ride – , che ha trovato le sue origini nello sport moderno in Gran Bretagna”.