“Non lo aspetto”: dopo Euro 2020, l’azzurro rischia la tribuna

Esultanza Italia
Italia (Getty Images)

Ivan Juric, nuovo allenatore del Torino, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport dove ha parlato di Belotti.

Il Torino ha deluso nelle ultime due stagioni. Nel campionato scorso la squadra granata ha evitato la retrocessione in Serie B per il rotto della cuffia. I tifosi sono molto arrabbiati con Cairo che per dare una sferzata a tutto l’ambiente ha chiamato sulla panchina piemontese Ivan Juric.

L’uomo più importante del Torino è Andrea Belotti. L’attaccante è diventato campione d’Europa con l’Italia di Mancini, ma nell’ultima stagione in maglia granata, come tutta la squadra, non ha brillato. L’ex allenatore del Verona è stato intervistato dalla ‘Gazzetta dello Sport’ dove non ha risparmiato nulla a Belotti:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juric pensieroso
Juric (Getty Images)

Torino, Juric duro su Belotti: “Voglio subito chiarezza”

“Andrea? Vorrei che mi dicesse ‘mister, voglio rimanere qui. Sono il tuo capitano, andiamo a combattere’. Noi siamo il Torino, dobbiamo cambiare la storia degli ultimi due anni e per riuscirci voglio uomini disposti a tutto. Non voglio aspettare, preferisco cambiare. Deve riavere quella scintilla, che forse in questi ultimi anni non ha avuto”.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, si è infortunato di nuovo: che guaio per il club

Juric ha poi concluso il suo intervento: “Due anni fa Belotti era un top player, ma negli ultimi due anni non lo è più stato. Non credo che abbia giocato bene nell’ultima stagione. Però se lavora con lo spirito giusto, sono sicuro che ritornerà un grandissimo attaccante. Gli chiederò chiarezza subito”.