Super multa per il bomber tentato dalla grande offerta

Kane Lukaku partita
Harry Kane (Getty Images)

L’attaccante ha ormai preso la sua decisione e non intende tornare indietro: vuole accettare la grande offerta e partire.

Harry Kane è ormai ogni ora che passa sempre più distante dal Tottenham. Dopo aver ricevuto un’offerta dal Manchester City e, di rimando, la promessa da parte del presidente degli Spurs, Daniel Levy, di poter essere libero di partire, Kane non intende mollare la presa.

Non si è neanche sottoposto ai test previsti dalle procedure anti-Covid, obbligatori per riprendere a svolgere l’attività agonistica. Avrebbe infatti ormai deciso di voler partire e, per il secondo giorno di seguito, non si è presentato agli allenamenti del Tottenham. Convocato già per la giornata di ieri, è stato anche oggi il grande assente tra le fila del club proprietario del suo cartellino.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Harry Kane Tottenham
Harry Kane (Getty Images)

Il Tottenham chiama, Harry Kane non risponde e pensa all’offerta del City.

La rottura con il Tottenham sembra ormai essere inevitabile. La volontà di Kane è ogni ora che passa quanto più ovvia possibile: nei suoi piani rientrerebbe l’idea di approdare alla corte di Guardiola. Paratici e Levy, però, per la sua cessione chiederebbero circa 150-160 milioni di sterline, ovvero circa 175-185 milioni di euro.

LEGGI ANCHE >>> Kane va allo scontro, non si presenta all’allenamento

Il braccio di ferro tra giocatore e club non accenna a fermarsi. Il Tottenham, infatti, dal canto suo si tutela. Il gesto di Kane avrà delle conseguenze e, secondo The Sun, gli Spurs avrebbero deciso di multare l’attaccante. Una sanzione particolarmente pesante, dal momento che aumenterà ogni giorno di più, in base a quanto si prolungherà ancora la sua latitanza.