“Dimissioni”: dopo Lukaku, all’Inter può esserci la grande fuga

Marotta
Marotta (Getty Images)

La cessione di Lukaku potrebbe aprire una vera e propria diaspora per l’Inter: la società nerazzurra rischia la fuga di massa

Un terremoto dalle conseguenze imprevedibili. E’ quello che potrebbe diventare la cessione di Lukaku per l’Inter. Il Chelsea ha fatto cadere in tentazione la società nerazzurra: Suning è pronto a dire sì alla proposta da 130 milioni di euro che dovrebbe arrivare da Londra, lo stesso bomber belga ha fatto già sapere che è pronto a tornare ai Blues, allettato dall’ingaggio da oltre 12 milioni di euro a stagione e dal progetto vincente di Abramovich. Il suo addio alla squadra di Inzaghi non sarà indolore.

Lukaku è il vero capitano dei nerazzurri, l’uomo simbolo dello scudetto targato Conte, il tecnico che – come Hakimi – ha già fatto le valigie. La sua cessione potrebbe avere conseguenze anche pesanti dal punto di vista societario. E’ quanto ipotizza il ‘Corriere dello Sport’ nell’articolo firmato da Ivan Zazzaroni.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ausilio
Ausilio (Getty Images)

Inter, Marotta e Ausilio: “Possibili dimissioni”

E’ noto che la cessione di Lukaku, se realmente ci sarà, arriverà per volontà di Suning e con la contrarietà di Inzaghi, Ausilio e Marotta. I dirigenti prospettavano un’altra strategia per racimolare i soldi necessari per rimettere ordine nel bilancio.

LEGGI ANCHE >>> La cifra che l’Inter spenderà per sostituire Lukaku ai tifosi non piacerà

La loro linea sembra però non aver convinto Zhang ed allora, scrive Zazzaroni, “non mi sorprenderei se Marotta e Ausilio si dimettessero”. Sarebbe l’ennesima mazzata per una squadra che appena tre mesi fa festeggiava lo scudetto e ora fa i conti con lo spettro sempre più reale del ridimensionamento.