Il bruttissimo gesto mai visto prima alle Olimpiadi: “Ha chiesto scusa”

Whittaker
Whittaker (Getty Images)

Ben Whittaker, pugile britannico, battuto in finale dal cubano Arlen López compie un bruttissimo gesto alle Olimpiadi e poi si scusa

L’importante è partecipare. Il motto olimpico deve essere stato dimenticato da Ben Whittaker, pugile britannico, sconfitto nella finale dei pesi leggeri dal cubano Arlen Lopez. Un ko che non è andato proprio giù a Whittaker che dopo il combattimento e al momento della premiazione ha mostrato tutto il suo sconforto. Lo ha fatto in lacrime, reazione comprensibile visto che l’oro olimpico rappresenta il sogno di qualsiasi atleta, ma anche non mettendosi al collo la medaglia d’argento ricevuta.

Replicando il gesto fatto dai calciatori inglesi dopo la finale di Euro 2020 contro l’Italia, il  pugile non ha indossato la medaglia ma l’ha tenuta in mano. Un comportamento unico nella storia delle Olimpiadi e che ha fatto molto discutere.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Whittaker argento alle olimpiadi
Whittaker (Getty Images)

Olimpiadi, Whittaker non indossa la medaglia d’argento

Un gesto del quale il pugile britannico si è pentito poco dopo. Così sono arrivate le sue scuse pubbliche: “Avrei dovuto indossare la medaglia” le parole che hanno certificato il pentimento di Whittaker.

Un episodio che ai Giochi Olimpici non si è mai visto, anzi solitamente anche la medaglia d’argento (come quella di bronzo) è sfoggiata con orgoglio da chi ha la fortuna di riceverla.