Il nuovo acquisto parte male: il paragone che spaventa il Milan

Maldini pensieroso
Paolo Maldini (Getty Images)

Il Milan ad un passo da Adli: accordo vicino con il Bordeaux. Ma il paragone spaventa i tifosi: “Mix tra Ounas e Rabiot”.

Le ultime ore, quelle decisive. Il Milan stringe per arrivare il prima possibile a Yacine Adli: i contatti con il Bordeaux stanno proseguendo, con Paolo Maldini pronto a mettere sul piatto 10 milioni netti più alcuni di bonus. I francesi preferirebbero averne 12 “cash” tuttavia è probabile che la fumata bianca arrivi a stretto giro di posta. A confermarlo, di recente, era stato proprio il presidente dei girondini Gerard Lopez. “Non è sbagliato dire che il Milan è ben piazzato per l’acquisto del giocatore”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Adli in campo
Yacine Adli (Getty Images)

Il Milan stringe per Adli ma il paragone preoccupa i tifosi

Adli, nello scorso campionato, nonostante la giovane età ha preso parte a 35 partite segnando 2 gol e fornendo ai compagni 5 assist. Il profilo del trequartista classe 2000 convince i rossoneri pure per questioni tattiche: cresciuto nelle giovanili del Paris Saint Germain e seguito pure da altre squadre quali Arsenal e Tottenham, è un giocatore polivalente di tocco e di corsa capace di giocare in più zone del campo (persino da regista, nel caso). La trattativa è in discesa ma intanto sull’argomento è intervenuto il capo scout del Bordeaux Yannick Stopyra. Il quale ha avanzato un paragone che, molto probabilmente, non scalderà i cuori dei tifosi milanisti: “Per me Adli può essere un mix tra Rabiot e Ounas, che al Napoli non è andato bene ma è un giocatore con caratteristiche importanti”.

LEGGI ANCHE >>> L’assist di Ancelotti che può cambiare il mercato del Milan

Stopyra non ha dubbi su quale sarà l’impatto del giocatore in Serie A. “Parliamo di un ragazzo – ha detto, intervistato da ‘Tuttosport’ – con un potenziale notevole. Yacine vanta la fase offensiva e la tecnica di Adam, più il fisico di Rabiot: può segnare di testa e può giocare anche partendo dalla sinistra. Al Psg ha giocato fin da subito con grandissimi calciatori. Questo significa che può cimentarsi in una qualsiasi squadra in cui militano giocatori di altissimo livello”.