Juve, Tebas svela la ‘ramanzina’ che ha fatto ad Agnelli: “Così no”

Tebas La Liga
Javier Tebas (Getty Images)

Tebas riprende Agnelli e torna a parlare, ancora una volta, del progetto Super League e dell’aumento di capitale effettuato dalla Juventus

Il presidente de La Liga, Javier Tebas, è tornato a parlare della questione relativa al progetto della Super League. Questa volta, però, ha rilasciato un pensiero preciso anche in merito alla posizione della Juventus e del suo presidente Andrea Agnelli. Intervistato dal Corriere della Sera, Tebas non ha lasciato nulla al caso e, parlando del club bianconero, è arrivato a toccare anche il punto relativo all’aumento di capitale a cui Agnelli deve ricorrere.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Agnelli Elkann Juve
Andrea Agnelli e John Elkann (Getty Images)

Tebas attacca Agnelli e il progetto della Super League da cui la Juve non prende le distanze.

Tebas ha perciò dichiarato, facendo espressamente nome e cognome del presidente bianconero: “Più è forte la Liga, più è difficile per il Real Madrid crearsi una Superlega. Io voglio anche una Serie A forte economicamente. L’ho detto tante volte anche al presidente della Juventus, Andrea Agnelli, che ora deve fare un aumento di capitale di 300/400 milioni: la soluzione non è nella Superlega ma nel portare la Serie A al livello che merita“.

LEGGI ANCHE >>> Violenza inaudita a Manchester: ancora vergogna per gli inglesi

Non è finita qui, perché il presidente de La Liga ha continuato, affermando: “Non ci può essere tutta questa differenza fra Liga e Serie A. L’Italia, organizzandosi, potrebbe tornare in pochi anni ai livelli di un tempo. Ha tutto per riuscirci. Ma deve cambiare mentalità“. La posizione nei confronti del progetto ancora oggi sostenuto da Barcellona, Juve e Real Madrid quindi non è cambiata. Resta la condanna.