Violenza inaudita a Manchester: ancora vergogna per gli inglesi

tifosi inglesi violenza Manchester
Tifosi inglesi Manchester

Lo stadio di Manchester è tornato, nella giornata di oggi, a ospitare i tifosi con la capienza piena: la festa, però, si è trasformata in un incubo.

È tornata a farsi vedere la violenza dei tifosi inglesi, legata al mondo del calcio. Gli hooligans di Manchester United e di Leeds United, infatti, hanno dato il via a una rissa, a dir poco brutale, consumata nelle vie della città, al di fuori dell’Old Trafford. Poco prima di pranzo, infatti, sono volati per la strada pugni, calci ma addirittura anche sedie.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La violenza degli inglesi a Manchester non si è fatta attendere.

Era dall’ormai lontano marzo 2020 che non si vedeva una capienza del cento per cento sugli spalti. E proprio nel giorno in cui è tornata la gioia di rientrare in un stadio pieno, per supportare la propria squadra del cuore, la violenza incontenibile degli hooligans inglesi non si è fatta attendere. Anzi, è arrivata più puntuale e cruda che mai.

LEGGI ANCHE >>> L’Inter vende ancora: sorprendente addio a centrocampo

Nel momento in cui alcuni tifosi del Manchester United hanno visto, seduti a un bar a bere birra, alcuni tifosi del Leeds, è infatti scattata una furia senza alcun tipo di freno. È stato perciò necessario l’intervento delle forze dell’ordine. In tutti questi mesi difficili non è poi cambiato granché. Tutt’altro: è bastato ritrovare un briciolo di normalità, per ritrovare anche tutto ciò che di sportivo non c’è in questo tipo di comportamento.