Salta il rinnovo del bomber: big italiane in allerta, ma servono 70 milioni

Marotta, con Mascherina
Marotta (Getty Images)

Vlahovic e la Fiorentina avevano trovato un’intesa sul rinnovo, ma l’interesse dell’Atletico Madrid e del Tottenham ha fatto saltare tutto.

Il mercato degli attaccanti è sempre quello che fa sognare di più i tifosi. La cessione di Lukaku al Chelsea ha scatenato un effetto domino. I nerazzurri hanno preso dalla Roma Dzeko e stanno cercando di comprare Zapata dall’Atalanta. I giallorossi stanno cercando di prelevare Abraham dal Chelsea per sostituire il bosniaco.

La Fiorentina sta cercando di trattenere Vlahovic. Il club viola e il serbo avevano trovato un’intesa di massima sul prolungamento del contratto: rinnovo fino al 2026 con un ingaggio da 4 milioni di euro a stagione bonus compresi e con una clausola rescissoria di 80 milioni di euro. Ma gli ultimi eventi hanno fatto saltare, almeno per il momento, i piani di Commisso.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

dusan vlahovic
Dusan Vlahovic (Getty Images)

Fiorentina, Commisso vuole 70 milioni di euro per cedere Vlahovic

Secondo quanto riportato dalla ‘Repubblica’, il forte interesse dell’Atletico Madrid e del Tottenham hanno frenato la trattativa tra la Fiorentina e Vlahovic. L’attaccante gradirebbe il trasferimento in una grande squadra. La richiesta di Commisso per cedere il giocatore è di 70 milioni di euro. 

LEGGI ANCHE >>> Milan, dopo Ferragosto l’assalto per il botto finale di mercato

Su Vlahovic c’è da registrare anche l’interesse della Juventus, dell’Inter e del Milan. Queste tre squadre però non possono spendere i 70 milioni richiesti dalla Fiorentina.  Tottenham ed Atletico Madrid sarebbero arrivate ad offrire 60 milioni di euro per convincere Commisso a lasciar andare via.