Dove vedere il calcio in tv: la guida completa per la stagione 2021-22

Diletta Leotta in tribuna
Diletta Leotta (Getty Images)

Districarsi tra i vari canali e piattaforme che trasmetteranno il calcio in tv in questa stagione è veramente complesso: ecco una guida esaustiva

Mai come in questa stagione, per gli appassionati di pallone sarà complicato orientarsi per capire dove seguire le partite.

Con il nuovo triennio dei diritti tv e con l’ingresso di nuovi player, chi vorrà avere a disposizione tutto il meglio del calcio sarà infatti costretto a sottoscrivere diversi abbonamenti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Caressa e Vialli ai tempi di Sky
Caressa con Vialli (Getty Images)

La Serie A è su DAZN (con 3 partite anche su Sky), per la Champions servono 2 abbonamenti

Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza, partendo dalla Serie A. Che, dopo la suddivisione del passato tra Sky e DAZN, quest’anno verrà trasmessa completamente sulla piattaforma inglese di streaming (nelle zone del Paese con scarsa copertura internet, DAZN metterà a disposizione anche dei canali sul digitale terrestre). Sky conserverà solamente tre partite a giornata (quella del sabato alle 20.45, quella della domenica alle 12.30 e quella del lunedì alle 20.45), in regime di co-esclusiva.

La Serie B sarà invece visibile sia su Sky che su DAZN, ma anche sulla nuova piattaforma Helbiz Live.

Completando la panoramica nazionale, la nuova Coppa Italia passa dalla Rai a Mediaset, che ha rilevato in esclusiva i diritti anche Supercoppa Italiana. Le partite verranno trasmesse in chiaro su Italia 1 e sul canale 20, oltre che su Infinity (la piattaforma streaming del Biscione) e sul sito di SportMediaset.

LEGGI ANCHE>>> “Basta, il Real Madrid vuole giocare in Serie A”: annuncio dalla Spagna

Veniamo ora alle coppe europee. Per poter seguire tutta la Champions League ci sarà bisogno di almeno due abbonamenti. Su Sky, ma anche su Infinity, si potrà infatti vedere la maggior parte delle partite (121 su 137, per la precisione). Le rimanenti 16 saranno trasmesse invece da Prime Video (servizio disponibile per chi è già in possesso di Amazon Prime), che ha esordito mostrando la Supercoppa Europea tra Chelsea e Villarreal. Da segnalare poi che il miglior incontro del martedì verrà trasmesso anche in chiaro su Canale 5.

E l’Europa League? La seconda competizione continentale si potrà guardare indifferentemente su Sky o su DAZN. Per quanto riguarda invece la nuova Conference League, Sky la mostrerà tutta, DAZN solo alcuni incontri.

Capitolo campionati esteri. Sky avrà in esclusiva le migliori partite della Premier League, della Bundesliga e della Ligue 1. DAZN trasmetterà invece la Liga, la Championship (Serie B inglese), la MLS statunitense, la Copa Libertadores e la Copa Sudamericana.

Quasi dimenticavamo il calcio femminile. Una partita a settimana di campionato si potrà vedere in chiaro su La7, La7d e in streaming sul sito della rete. Idem per la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana. L’intera Serie A femminile sarà invece su TIMvision (su cui poi torneremo). La Champions League delle donne verrà poi trasmessa in chiaro sul canale YouTube di DAZN.

Infine, le partite delle nazionali saranno tutte in chiaro. Le finali di Nations League (in programma dal 6 al 10 ottobre a Milano e Torino: ci sarà anche l’Italia) saranno visibili gratuitamente sulle reti Rai e su Rai Play. Anche i match degli azzurri nelle qualificazioni ai mondiali in Qatar verranno trasmessi sulla Rai, alcune partite delle altre nazionali saranno invece coperte da Mediaset.

E i prezzi? L’abbonamento a DAZN costa 29,99 euro al mese e si può disdire in ogni momento. A partire da luglio, i vecchi abbonati riceveranno però due mesi di servizio gratuito, e per i successivi dodici pagheranno 19,99 euro al mese.

LEGGI ANCHE>>> Dazn prova a sorprendere i clienti: la novità interattiva durante i match

Un microfono con il logo della Champions
Un microfono con il logo della Champions (Getty Images)

Calcio in tv e in streaming, ecco i prezzi

Infinity ha un prezzo 7,99 euro al mese, con una prova gratuita di sette giorni. 

TIMvision costa 29,99 euro al mese. Importante segnalare che la piattaforma di TIM ricomprende al suo interno anche Infinity e DAZN.

L’abbonamento ad Amazon Prime, che come detto consente l’accesso a Prime Video, è gratuito per i primi 30 giorni, poi si paga 36 euro all’anno, con cancellazione libera.

Helbiz, il servizio streaming nominato a proposito della Serie B, mette a disposizione tre diversi abbonamenti: mensile a 5,99 euro; annuale da 4,17 euro mensili; annuale da 39,99 euro al mese con corse illimitate con bici, monopattini e scooter (i servizi di mobilità sono d’altronde il suo ambito principale di attività).

Per Sky, infine, il discorso è più complicato, perché ci sono diversi pacchetti. Il pacchetto Calcio ricomprende le competizioni nazionali: è gratuito fino al 30 settembre, poi costerà 5 euro al mese. Il pacchetto Sport è quello con le coppe europee più altre discipline sportive e ha un prezzo di 16 euro al mese. Infine, c’è Now, la piattaforma online di Sky che include al suo interno tutta l’offerta sportiva dell’emittente e costa 14,99 euro al mese. Anche quest’ultimo abbonamento si può disdire in ogni momento.