PSG, la rivelazione che ‘ridimensiona’ l’acquisto di Messi

Messi saluta i tifosi a Parigi
Lionel Messi (Getty Images)

Era circolata la notizia che erano già state vendute milioni di maglie del PSG con il nome di Messi: non era vero nulla, ha spiegato il club

Dopo l’acquisto di Messi, era rimbalzata (soprattutto sui social) la notizia che il PSG aveva già venduto milioni di magliette con il nome del fuoriclasse argentino. Ebbene, tali numeri erano falsi, come ha tenuto a specificare lo stesso Paris Saint-Germain mediante il suo direttore marketing Fabien Allegre, che ha parlato a ‘L’Equipe’.

Allegre ha chiarito che le vendite della maglia numero 30 con il nome della Pulce sono sì state ‘fenomenali’, ma ben lontane, tuttavia, dalle cifre circolate senza controllo negli ultimi giorni.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Messi mostra la nuova maglia con Al-Khelaifi
Messi mostra la nuova maglia con Al-Khelaifi (Getty Images)

“Non si ammortizza il costo di un calciatore con la vendita delle magliette”

“È semplicemente una follia parlare di tali cifre” – ha tagliato corto il dirigente. Anche perché lo sponsor tecnico Air Jordan non sarebbe mai stato in grado di fabbricare un numero così alto di magliette in pochi giorni. “Ma non ci sarebbero riusciti nemmeno Nike, Adidas o Puma: non esistono maghi” ha dichiarato Allegre.

Altra importante specificazione è che gli acquisti dei top player non si ammortizzano con le vendite delle magliette, anche perché il grosso va allo sponsor tecnico, come ha illustrato ad ‘AS’ l’esperto di diritto sportivo Toni Roca. “Se le vendite vanno molto bene, i club possono ricevere al massimo un 10% del ricavato totale“, ha spiegato Roca.

LEGGI ANCHE>>> Il video virale di Pique che imbarazza Lionel Messi

Il che significa che, per ripagare lo stipendio di Messi (dato che il trasferimento è avvenuto a parametro zero), il PSG dovrebbe vendere qualcosa come 15 milioni di magliette: un obiettivo assolutamente impossibile.

Discorso diverso, invece, per quello che riguarda le nuove sponsorizzazioni: nonostante i parigini siano già ben piazzati, l’arrivo di un sei volte pallone d’oro (a breve forse sette) potrebbe aiutare a far salire ulteriormente gli introiti commerciali del club, indipendentemente dai risultati sportivi ottenuti.