Da calciatore… ad arbitro: la nuova vita di Arjen Robben

Robben
Robben (Getty Images)

Da calciatore ad arbitro, il passo è breve: la nuova e incredibile vita di Arjen Robben dopo il ritiro con il Groningen 

Più di 600 presenze, 200 reti e 190 assist in carriera. Numeri venuti quasi venuti fuori da un videogame, per uno dei calciatori più iconici degli anni 2000-2010: Arjen Robben ha salutato il calcio giocato la scorsa stagione, dopo qualche comparsata in patria con il suo Groningen. Una decisione sofferta per l’ex Chelsea, Real Madrid e Bayern Monaco, che da anni combatteva con infortuni ricorrenti e trascorrere del tempo. E che comunque è riuscito a chiudere degnamente la propria illustre carriera. Adesso, l’ex oranje ha cambiato vita, senza allontanarsi però dal rettangolo di gioco.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Robben arbitro per un giorno: lo scatto diventa virale

Dopo una vita trascorsa sulla fascia, Robben ha impugnato la bandierina per diventare arbitro per un giorno: l’occasione, il match del figlio in Olanda. Certo, non è esattamente il vostro classico guardalinee, eppure lo scatto è diventato virale nel giro di qualche minuto. Tanti i commenti dei suoi vecchi tifosi e degli appassionati: tra la commozione, lo stupore e l’ironia del web, l’olandese si conferma nato per vivere in quella porzione di campo. Anche dopo aver appeso gli scarpini al chiodo.