L’Inter ha già un grande rimpianto: l’idea era quella giusta

Giuseppe Marotta
Giuseppe Marotta (Getty Images)

L’Inter ha già un grande rimpianto dopo la prima giornata di campionato: l’idea di Marotta era quella giusta

Grande inizio di campionato per l’Inter: il 4-0 al Genoa fa sorridere Inzaghi e placa un po’ di malumore dei tifosi per una campagna acquisti con troppi scossoni, soprattutto in uscita. Calhanoglu ha già dato prova del suo talento, così come Dzeko ed intanto Marotta va alla ricerca di un altro attaccante da regalare al proprio tecnico. Ad inizio mercato uno dei nomi più frequentemente accostati all’Inter è stato quello di Giacomo Raspadori. Appena 21 anni, campione d’Europa con l’Italia di Mancini, l’attaccante del Sassuolo è stato un obiettivo di mercato di Marotta. Il dirigente nerazzurro ha dovuto però arrendersi davanti alla volontà del club neroverde di non cederlo se non davanti a cifre importanti, quelle che l’Inter in questa finestra di mercato non può permettersi di spendere. Proprio Raspadori ha iniziato il campionato come meglio non poteva.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Raspadori
Raspadori (Getty Images)

Inter, Raspadori subito in gol: rimpianto Marotta

Il 21enne attaccante ha sbloccato Verona-Sassuolo, iniziando il campionato così come aveva finito: segnando. Un gol che rappresenta un rimpianto per Marotta considerato che l’Inter cerca ancora un attaccante.

LEGGI ANCHE >>> Inter, ecco che arriva l’indizio decisivo sul colpo in attacco

Raspadori avrebbe rappresentato per caratteristiche fisiche e tecniche il profilo giusto per Inzaghi, capace di agire sia da prima punta che al fianco di uno come Dzeko. Per lui però non c’è stato nulla da fare e il rischio, visto che ha iniziato, è che al termine di questa stagione il prezzo lieviti ancora di più verso l’alto.