Milan scatenato: doppio colpo in chiusura, ma Pioli non si scompone

Pioli pensieroso
Pioli (Getty Images)

Ai microfoni di ‘Sky Sport’, Pioli analizza la gara del suo Milan con la Sampdoria e fa chiarezza sugli ultimi colpi di mercato

Il Milan riprende da dove aveva lasciato e supera 1-0 la Sampdoria di D’Aversa. Un risultato che, subito, ha messo di buon umore Stefano Pioli, che ai microfoni di ‘Sky Sport’ si è detto soddisfatto della prestazione dei suoi: “La Sampdoria ha fatto una bella partita in fase difensiva, ma sono molto felice di come la squadra ha giocato. L’abbiamo preparata bene. Tolto l’infortunio di Frank, abbiamo fatto una grande preparazione e abbiamo ritrovato tutto già in questo debutto”.

Poi, Pioli incorona il match-winner: “Brahim Diaz è un calciatore che ha qualità. Ho sempre puntato su di lui, è un ragazzo che crede molto nei propri mezzi. A volte è addirittura un po’ presuntuoso, ma bisogna esserlo a questi livelli. Stiamo diventando una squadra forte, quindi chi vuole giocare deve darsi da fare, perché il livello è alto”.

D’altronde, il tecnico rossoneri non ha dubbi: “Questa è la squadra più forte che ho allenato. Anzi, la più pronta. Anche io mi sento migliore rispetto a due anni fa, quando sono arrivato al Milan. Vediamo dove possiamo arrivare in campionato. Le griglie non mi piacciono, ci sono sette squadre che sono fortissime e possono fare la differenza. Siamo competitivi, soprattutto se pensiamo al fatto che avevamo fuori Ibra e Kessié, ma anche al contributo che può darci Florenzi e chi presto arriverà.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milan esultanza
Milan (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Il bomber salterà Napoli-Juventus? I possibili scenari

Milan, altro colpo sul mercato: Pioli non si scompone

Infine, Stefano Pioli ha commentato il mercato dei suoi rossoneri. In arrivo c’è il giovane Pellegri e il figliol prodigo Bakayoko, mentre il terzo colpo resta ancora avvolto dal mistero: “Non so come si svilupperà il mercato. So che i dirigenti sono molto attivi e se potremo innalzare la qualità di questa rosa, lo faremo. Io, dalla mia, sono molto contento della squadra che ho a disposizione e di aver ritrovato lo stesso gruppo di sempre. Ho sempre cercato di tirare fuori il meglio dagli uomini che ho in rosa. Non ho preconcetti sugli elementi che possono arrivare, abbiamo tante soluzioni. Possiamo anche giocare a tre in difesa, chi lo sa. È un peccato lasciare fuori Romagnoli, che è il nostro capitano, un calciatore importante e che si sta allenando bene.