Un altro fondo americano può sbarcare subito in serie A

Enrico Preziosi
Enrico Preziosi (Getty Images)

Il Genoa è in pieno caos, tra silenzio stampa, frizioni tra Preziosi e Ballardini e soprattutto la trattativa in corso con un fondo americano per la cessione del club.

Preziosi finora si è trincerato nel “No comment”, non vuole rilasciare dichiarazioni e si spiegherebbe anche così il silenzio stampa del Genoa sin dalla gara persa 4-0 domenica contro l’Inter.

Non è l’unico motivo di tensione in casa Genoa, ci sarebbero delle tensioni anche con Ballardini per frizioni sul mercato. Ad un certo punto sembrava che si andasse verso il rinnovo fino al 2023 e, invece, è saltato tutto.

A Milano Ballardini si è affidato a vari ragazzi del ‘2000, non ha convocato Radovanovic, Destro e Ghiglione che probabilmente sono in uscita sul mercato. Destro piace allo Spezia, il Genoa potrebbe sostituirlo con Caicedo, in uscita dalla Lazio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Verdi si complimenta con Belotti
Verdi (Getty Images)

Il Genoa lavora anche su Verdi e Salcedo

Il Genoa è nel caos riguardo alla costruzione della squadra, l’unica notizia positiva è che Ballardini potrà contare sul difensore messicano Vazquez in vista della gara contro il Napoli.

Il centrale acquistato dal Pumas ieri era al “Signorini”, ha ottenuto il visto lavorativo e sta intensificando la preparazione per esserci domenica. Il mercato intanto è un porto di mare, su Radovanovic c’è la Salernitana in pole.

In entrata si pensa a RinconVerdi del Torino, al ritorno di Salcedo, cresciuto nel vivaio rossoblù, mentre per Supryaga della Dinamo Kiev la Sampdoria è in vantaggio anche in virtù dell’infortunio di Gabbiadini.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la cronaca di Inter-Genoa 4-0

La trattativa più suggestiva, che scalda i tifosi del Genoa, porta al ritorno di Perotti, che ha chiuso la sua avventura al Fenerbahce. In difesa è saltata la pista Maksimovic, può diventare concreta quella che porta a Fazio in uscita dalla Roma.

Per la fascia destra, soprattutto se dovesse partire Ghiglione, può prendere quota anche l’idea Conti che, dopo l’arrivo di Florenzi, è chiuso al Milan. C’è anche la concorrenza della Fiorentina dopo che è sfumato Zappacosta, approdato all’Atalanta.