Sorteggio Champions, il vero incubo della Juventus è il gruppo G

Trofeo Champions League
Champions League (Getty Images)

E’ il giorno dei sorteggi Champions: Inter, Juventus, Atalanta e Milan aspettano le avversarie e hanno un incubo comune

Nasce oggi la Champions League 2021/2022. Alle 18 ci sarà il sorteggio degli otto gironi con quattro italiane coinvolte: oltre all’Inter campione d’Italia e in prima fascia, ci sono anche la Juventus, l’Atalanta e il Milan. I bianconeri partono dalla seconda fascia e temono un accoppiamento di ferro, mentre bergamaschi e rossoneri sono rispettivamente in terza e quarta fascia e si affidano alla dea bendata per non incappare nel classico girone di ferro. Una possibilità concreta guardando come sono distribuite le 32 formazioni che parteciperanno alla competizione più importante per club.

FASCIA 1: Atletico Madrid, Bayern Monaco, Chelsea, INTER, Lille, Manchester City, Sporting Lisbona, Villarreal

FASCIA 2: Barcellona, Borussia Dortmund, JUVENTUS, Liverpool, Manchester United, Psg, Real Madrid, Siviglia

FASCIA 3: Ajax, ATALANTA, Lipsia, Porto, Zenit San Pietroburgo, Benfica, Shakhtar Donetsk, Salisburgo

FASCIA 4: Besiktas, Bruges, Dinamo Kiev, MILAN, Wolfsburg, Young Boys, Malmoe, Sheriff Tiraspol

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri
Allegri (Getty Images)

Sorteggio Champions, tutti vogliono evitare il gruppo G

Grande attesa per il sorteggio Champions con le italiane che sperano di evitare le big: nessuno vuole pescare il Psg di Messi, una possibilità che non riguarda la Juventus finita nella stessa fascia con i francesi, ma anche con Barcellona, Real Madrid e Manchester United, altre tre grandi da evitare.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, la cessione che porta il vecchio pupillo di Allegri

Da evitare, almeno per la scaramanzia, c’è sicuramente il gruppo G. Nessuna vorrebbe capitare nel raggruppamento che porta con sé una sorta di maledizione. Da quando è in vigore l’attuale formula, infatti, nessuna squadra uscita da questo raggruppamento ha portato a casa il trofeo. Dal 2003/2004 quindi le quattro compagini inserite nel gruppo G devono ‘perdere ogni speranza’: la vittoria è sempre stata un sogno per le altre 28 formazioni.