Lo sfogo e la svolta, a Torino sta cambiando tutto

Ivan Juric sconsolato
Ivan Juric (Getty Images)

Dopo lo sfogo del weekend, in casa Torino sembra sia sbloccato qualcosa. Un rush finale di calciomercato con tanti nomi in ballo.

Ha creato non poche polemiche, appena tre giorni fa, lo sfogo dei Ivan Juric dopo la sconfitta del suo Torino contro in casa della Fiorentina. “Sono in difficoltà“, ha dichiarato di fronte alla telecamere il tecnico croato, lanciando cosi un segnale chiaro alla sua proprietà. Un’accusa vera e propria, volta ovviamente a far capire che così no, non va. E poco importa se siamo soltanto all’inizio della stagione, Juric non è uno che le manda a dire.

E cosi l’allenatore si è ritrovato a dover denunciare tutto, accusando la società di non essere stata chiara fin dall’inizio su quella che sarebbe poi stata la strategia in sede di mercato. “I discorsi all’inizio erano diversi, c’erano altre idee e altre discorsi”, le parole di Juric. Insomma, parole che hanno addirittura lasciato pensare che lo stesso ex tecnico del Verona potesse rassegnare le dimissioni di lì a poco. Poi la svolta.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ivan Juric a bordocampo
Ivan Juric (Getty Images)

Torino scatenato dopo lo sfogo di Juric

Le ultime ore di mercato sono sempre frenetiche, soprattutto perchè molti club tentato colpi low cost, si prova a cogliere le occasioni che il calciomercato presenta proprio sul rush finale. E cosi in casa granata qualcosa si è smosso. Difficile capire se tutto sia nato proprio dallo sfogo di Juric o se il club aveva già in mente di approfittare delle ultime ore di mercato. Ma vabè, tant’è.

LEGGI ANCHE >>> Caos Petagna, arriva la frecciata a De Laurentiis in diretta

Adesso il Toro si muove, sbraita e prova a portare a casa giocatori in grado di alimentare e dare manforte all’idea di gioco di Juric. E i nomi sono di livello. Tra le operazioni che il Torino potrebbe (dovrebbe?) chiudere proprio nelle ultime ore ecco Josip Brekalo, attaccante del Wolfsburg, poi anche i nomi di Messias (c’è forte anche il Milan) ed Amrabat (il Napoli ormai è fuori). Poi ancora Mustafi, ex Sampdoria, per andare a supportare la difesa.

Insomma, un mix di nomi che di sicuro stanno tranquillizzando la piazza dopo le parole di Juric. E l’allenatore? Dopo la sosta capiremo che quelli che alla fine la dirigenza granata concretizzerà, saranno stato gli elementi giusti per la sua idea tattica e per proseguire a gonfie vele l’esperienza in quel di Torino.