Non solo Ronaldo: l’altro top-player che la Serie A non si è accorta di aver perso

Donnarumma Lukaku Ronaldo Hakimi
Donnarumma, Lukaku, Ronaldo e Hakimi

Non solo Donnarumma o Ronaldo: c’è un altro calciatore che la Serie A ha visto andar via e che potrebbe rimpiangere molto presto

Takehiro Tomiyasu saluta l’Italia e la Serie A per ripartire dalla Premier League. Il difensore giapponese che lascia Bologna sognava un giorno di giocare in Inghilterra ma forse neppure sospettava di poterlo fare così presto. Ci è riuscito perché l’Italia sta vivendo un periodo complicato o semplicemente perché molte società neppure si sono accorte di aver lasciato andare un giocatore che presto potrebbero rimpiangere. Non vale, questo discorso, per il Bologna, che era consapevole – prima o poi – di perderlo per guadagnare una ricca plusvalenza.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

tomiyasu giappone
Takehiro Tomiyasu (Getti Images)

Perché Tomiyasu è un top-player come Ronaldo

Tomiyasu, anni 22, è stato ceduto all’Arsenal nelle ultime ore di calciomercato per 20 milioni più 3 di bonus. L’offerta dei Gunners è stata la più ricca, più di quelle di Tottenham e Atalanta nelle scorse settimane. Solo la Dea, in Italia, ha provato sul serio ad acquistarlo, intuendone le qualità per le quali valeva la pena fare uno sforzo. Tutte le altre società, un po’ per difficoltà economiche e un po’ per miopia, hanno virato altrove le proprie attenzioni. Eppure Tomiyasu sarebbe stata una grande occasione (ora persa).

LEGGI ANCHE >>> Milan, Pioli e le nuove novità offensive con l’arrivo di Messias

Il giapponese è un difensore di grandi qualità: è veloce, rapido, ha buona tecnica, è duttile, gioca in diversi ruoli. Per lui non fa differenza essere centrale o terzino. Se sta al centro, marca bene, è bravo nell’anticipo, pulito nelle ripartenze. Sulla fascia corre e avanza come un esterno, fornisce assist e sa anche segnare. Due ruoli per un solo giocatore con la professionalità tipica dei giapponesi e l’età dalla sua parte. A quelle cifre, per molti, sarebbe stato un affare. Ma l’affare, ora, lo ha fatto solo l’Arsenal.