Napoli-Juventus, le scelte di Allegri: modulo e nuova coppia offensiva

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Si avvicina la super sfida dell’Armando Maradona di Napoli tra i partenopei e la Juventus. Allegri potrebbe cambiare assetto tattico e dirottare in maniera decisa sul 4-4-2 o sulla conferma del 4-3-3 (o 4-2-3-1).

Ancora qualche dubbio per Allegri costretto a fare i conti con un nuovo tema tattico da rimpostare e da rivalutare dopo i due passi falsi di inizio campionato contro Udinese ed Empoli. Il tecnico bianconero, in vista della sfida della 3^ giornata contro il Napoli, potrebbe optare per la scelta del 4-4-2, anche se resta viva l’ipotesi 4-3-3 o 4-2-3-1.

Allegri potrebbe decidere di avanzare il raggio di azione di Dybala e di spingerlo più vicino alla porta per cercare di riempire maggiormente l’area di rigore e creare più pericoli offensivi. Morata resta favorito su Kean per affiancare la Joya, mentre sugli esterni dovrebbero agire Chiesa e Cuadrado. Questo in caso di 4-4-2, anche se non è escluso che i sudamericani, dopo gli impegni con le loro nazionali, possano partire inizialmente dalla panchina.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri
Allegri (Getty Images)

Napoli-Juventus, Allegri pensa a Kean dal primo minuto: la mossa a sorpresa

A prescindere dal tema tattico, Allegri potrebbe decidere di gettare nella mischia, fin da subito, Moise Kean. Il centravanti della Nazionale potrebbe affiancare Morata concedendo un po’ di riposo a Dybala di ritorno dal sudamerica. Un’ipotesi reale e concreta da prendere in forte considerazione.

LEGGI ANCHE >>> Napoli-Juventus non si gioca? In Liga due match rinviati

Occhio anche a Cuadrado: l’esterno colombiano, come Dybala, potrebbe partire dalla panchina lasciando spazio a Kulusevski. Ancora diversi dubbi per Allegri, ma la Juventus sarà chiamata alla prova del nove per cercare di riscattare un inizio di campionato drammatico.